Qual è il tacco giusto per l’ufficio?

Il tacco slancia e regala sensualità e femminilità, ma allo stesso tempo possono provocarci dei dolori disumani. Nonostante ciò molte donne non riescono a rinunciarvi e sono disposte a patire le pene dell’inferno. Spesso vengono riservati al fine settimana, ma le più ostinate si sentono nude senza, così li portano tutto il giorno dal lavoro all’aperitivo.

Le scarpe con i tacchi alti sono belle, molto belle, ma a tutto c’è un limite, soprattutto quando si parla di salute. Se si pensa che la maggior parte della giornata si passa a lavoro (o a scuola) bisogna iniziare proprio da qui: quali sono le scarpe ideali per l’ufficio? Sicuramente eleganti, ma allo stesso tempo capaci di garantire un comfort a lunga durata ed evitare danni. E’ importante che offrano la massima comodità a chi sta sempre seduta, evitando surriscaldamenti e sfregamenti, mentre chi è spesso in piedi ha bisogno di calzature che riducano la tensione su polpacci e schiena.

Anche il tacco è decisivo: quello ideale non supera i 4 cm. Infine, la punta non deve essere stretta ma seguire la conformazione del piede.

Ad ogni modo, una volta a casa un bel massaggio rilassante a piedi e gambe non può far altro che bene. E voi, cari lettrici di Pinkblog, quali tacchi usate in ufficio?

  • shares
  • Mail