Uomini infedeli: l'idraulico tradisce meno del medico

medicalChe lo ammettano, dichiarandosi infedeli nel corso di un sondaggio di un sito che è esplicitamente dedicato alle scappatelle dovrebbe rendere più affidabile la loro parola. Non hanno bisogno di nascondersi grazie anche all'anonimato e la frequenza di certi luoghi è già una presa di posizione piuttosto chiara, vi pare? Pare che a tradire siano soprattutto i medici a dispetto della leggenda metropolitana che vuole sia l’idraulico il più godereccio, solo perché frequenta le case di signore sole mentre il marito è al lavoro (negli anni Cinquanta, forse?).

Piuttosto elevata la percentuale dei fedifraghi tra le fila dei sanitari, ben il 20%. Seguono imprenditori e liberi professionisti amanti della scappatella extra-coniugale per un 18% circa. Si tratta di professioni che consentono, per orari di lavoro, flessibilità e dimensione sociale del tipo di attività, di tradire e nascondere il tutto per benino senza che il partner si accorga di niente. A meno che non abbia speciali doti da segugio, s’intende. Solo al terzo posto si posizionano invece idraulici, muratori, sarti, parrucchieri, con il 15% di percentuale di infedeltà. Evidentemente l’idraulico ha perso la gran parte del suo fascino leggendario.

A seguire troviamo i commercianti e subito dopo chi lavora in ambienti domestici come casalinghe, badanti, portieri e giardinieri. Impiegati e lavoratori del settore turistico, checché ve ne paia, tradiscono meno. E cade un altro mito: animatori e bagnini non erano tradizionalmente considerati veri e propri latin lover? Ristoratori e avvocati conquistano invece l’ultimo posto o se vogliamo il primo quanto a fedeltà. Che ve ne pare? Vi sembra un quadro rispondente al vero?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail