Friends with benefits: funzionerà?


Mentre aspettiamo che arrivi in Italia il film Friends with benefits con Mila Kounis e Justin Timberlake, vediamo cosa dice questo articolo del Daily Mail, che analizza le relazioni di amicizia "con qualcosa in più" tra uomo e donna.

Il tema ha ispirato una lunga lista di film e di libri, ma in sostanza gli scienziati sono convinti di una cosa: una relazione sessuale mascherata da amicizia non porterà da nessuna parte, insomma sono storie destinate a naufragare. Rebecca Plante dell'Ithaca College di New York si è presa la briga di intervistare 14.000 studenti universitari; ed è risultato che sì, se in un primo momento queste relazioni portano indubbi vantaggi, prima o poi arriva il momento che tutto si complica. Perchè l'assenza di patti e di regole non protegge dal fatto che uno dei due cambi idea e arrivi a non desiderare più di fare sesso oppure che voglia fare finalmente sul serio.

I motivi più frequenti che spingono a non vivere fino in fondo una storia d'amore, di solito sono la mancanza di tempo o il troppo lavoro, altri ancora non vogliono impegnarsi perchè hanno già una storia, oppure in molti non si sentono sicuri di quello che provano. Perchè anche vivendo in una civiltà aperta sessualmente - o forse proprio per questo?- resta un dato di fatto che le persone molto spesso non vengono educate ad analizzare bene i propri sentimenti. Siete d'accordo? Parecchi commenti all'articolo originale smentiscono questa teoria e anzi, difendono a spada tratta i FWB-Friends With Benefits e sostengono che tanto la comunicazione rispetto ai propri sentimenti è un problema molto molto diffuso anche nelle coppie standard.

Via | Daily Mail

  • shares
  • Mail