The Street that Lives, visibilità alle buche per strada

Con The Street that Lives, gli studenti del Politecnico di Milano Domenico Diego, Cristina Corradini, Dario De Meo e Alessio De Nicolo Volpe hanno pensato ad un concept innovativo e poco costoso per migliorare la viabilità dei motociclisti.L’idea, infatti, è quella di inserire tra gli strati del manto stradale un layer di asfalto colorato che

di giulia


Con The Street that Lives, gli studenti del Politecnico di Milano Domenico Diego, Cristina Corradini, Dario De Meo e Alessio De Nicolo Volpe hanno pensato ad un concept innovativo e poco costoso per migliorare la viabilità dei motociclisti.

L’idea, infatti, è quella di inserire tra gli strati del manto stradale un layer di asfalto colorato che diventa visibile nel caso si venga a formare una buca. Il tutto a vantaggio dei guidatori su due ruote, che potranno evitare i punti problematici con maggiore tempismo.

Il progetto, del 2009, sarà vagliato quest’anno dal Comune di Rho, che lo adotterà per la manutenzione dei propri manti stradali. Un punto di partenza per una diffusione più capillare?

Via | Not Cot