Le brutte abitudini che gli uomini nascondono

bad guyCi sono brutte abitudini maschili che conosciamo bene, spesso nostro malgrado, e contro cui quotidianamente lottiamo. Può dirsi lo stesso di noi e loro alla rovescia, ma non è di questo che qui parliamo oggi. Parliamo invece di quelle abitudini che invece gli uomini nascondono, facendolo più o meno bene. Alcuni di loro si confessano a Marie Claire, dichiarando quali sono le loro, alcune proprio disgustose.

Joe, 28 anni, controlla sotto il letto prima di andare a dormire perché sin da bambino si è abituato a verificare che non vi si nascondano mostri. Patrick, stessa età, si esplora il naso con le dita quando è da solo e nessuno può vederlo. Alfredo ha 42 anni e da quando glielo ha insegnato la nonna buca i gusci delle uova e ne succhia il contenuto crudo. C’è anche chi parla con i suoi gatti esclusivamente in spagnolo, chi sa mai perché.

Uno studente di 24 anni invece si fa il segno della croce ogni volta che ha un brutto pensiero e ogni volta che desidera qualcosa. Facendo i conti, dice, lo fa tra le 75 e le 100 volte al giorno. Mike, 33 anni, si mette la colonia ogni volta che fa tardi a lavoro, perché pensa che l’aiuti a concentrarsi. E noi che pensiamo che se si è profumato forse è per nascondere il profumo di un’altra donna. Joel, 30 anni, quando è troppo pigro per fare una lavatrice ripone i vestiti sporchi nel cassetto e si illude di ritrovarli puliti dopo qualche giorno. Rabbrividiamo.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail