A ben guardare il portfolio dell’illustratore digitale Justin van Genderen, sembrerebbe proprio che questa serie di poster sia stato più un suo capriccio personale, uno svago, quasi, da progetti ben più complessi. Tanto che ha fatto qualcosa che non tutti fanno: ha citato candidamente Simon Page e i suoi poster per l’International year of Astronomy 2009 come fonte d’ispirazione.

E in effetti i poster minimali di Page sono la base da cui è partito van Genderen per rendere omaggio non alle stelle e ai pianeti del mondo reale ma a quelli della galassia di Star Wars: il nevoso Hoth, Endor il satellite abitato dagli Ewoks, o Dagobah il pianeta su cui vive il venerabile Yoda.

Se questa notizia vi ha fatto sorgere altri irrisolvibili quesiti sulla geografia di Guerre Stellari vi rimando a Wikipedia. Se invece siete interessati alla serie di poster Minimalist Planets, potete acquistarli su Imagekind.

Minimalist Planets
Minimalist Planets Minimalist Planets Minimalist Planets

Via | Drawn.ca

Minimalist Planets Minimalist Planets Minimalist Planets

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su Design Leggi tutto
I video di Pinkblog Guarda di più

Clyde Rathbone, former Wallaby star, shares his story and perspective