Come essere la nuora perfetta. Ma lo desideriamo veramente?

Come essere la nuora perfetta. Ma lo desideriamo veramente? Una mia amica mi dice sempre che lei ama i compagni/fidanzati "orfani di madre e di padre" come per dire che è meglio avere un fidanzato/marito senza genitori per evitare che i suoceri (o la suocera?) possano avere ingerenze sulla sua vita di coppia.

Il problema rapporto suocera/nuora è un tema su cui si dibatte dall'inizio dei tempi ma ho riscontrato che le suocere di oggi non sono più come quelle che 'regnavano' ai tempi di mia madre. Non sembra anche a voi?

Personalmente sono stata fortunata perchè ho avuto la suocera ideale: aperta, intelligente, con uno spiccato senso dell'umorismo, con cui si poteva parlare di qualsiasi cosa. Non so se è stata fortuna, la mia, ma anche nei rapporti che ho avuto in precedenza, l'esperienza è stata positiva non so se è perchè non ho incontrato uomini "mammoni", ma ho sempre pensato che vivere e lasciar vivere è sempre il percorso più giusto. Tutto sommato non mi sono trovata male. Comunque portare rispetto e comportarsi con lo stesso rispetto che si spera di ottenere in cambio è già un primo passo.

Un post trovato su GalTime mi ha fatto riflettere ancora sull'argomento. E' facile imparare ad essere una buona suocera se si pensa solo come erano quelle di una volta e si prova a non essere proprio così, ma ad essere una buona nuora come si fa? Se ascolto le esperienze di molte mie amiche mi cadono le braccia: non conviene prenderle da esempio perchè la situazione rasenta l'incredibile. Un'idea potrebbe essere leggere il testo di Sally Shields intitolato "The Daughter-in-Law Rules" con cui l'autrice consiglia come instaurare e mantenere un buon rapporto con la suocera.

I cinque punti salienti dell'autrice sono: inviare dei fiori alla suocera nei tre giorni più importanti della sua vita, chiamarla una volta a settimana, chiederle consiglio su tutto, farle sapere che ha fatto un buon lavoro come madre, farle i complimenti regolarmente. Secondo me è giusto farlo se ci sentiamo di farlo altrimenti sarebbe ipocrisia.

In base alla vostra esperienza, come cominciare con il piede giusto? I consigli sono utili, sempre se è nelle nostre intenzioni instaurare un buon rapporto con la madre del nostro compagno. In fondo non ci fidanziamo/ci sposiamo con la madre ma con lui.

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail