Video amatoriali in coppia: dopo Belen, lo fareste anche voi?

Da qualche ora rimbalza per tutta la Rete la notizia di un video quanto meno "spinto" con protagonista una Belen forse non ancora maggiorenne, in atteggiamenti vietati ai minori con un suo ex fidanzato argentino. Se ne vociferava da tempo ormai, Belen era anche stata minacciata a riguardo, ma non è valsa a nulla nemmeno la difesa a spada tratta di Corona: il video è ormai visibile a tutti, in qualunque parte del pianeta.

Un episodio che ci dà modo di riflettere su alcune questioni: innanzitutto, perchè esistono video amatoriali di questo genere? Cosa spinge una coppia a girarli? Bé le spiegazioni potrebbero essere innumerevoli: non si può parlare certo di inconsapevolezza, a meno che una delle due persone sia all'oscuro circa la presenza di una videocamera, ma se si chiamano "video amatoriali" significa che vengono realizzati da una coppia (occasionale oppure no) in piena coscienza delle loro azioni; l'unica attenuante di chi gira un video di questo genere e poi se ne pente potrebbe essere l'ingenuità; in tutti gli altri casi c'è la VOLONTA' di tutti i protagonisti di un ipotetico filmato, che si trovano D'ACCORDO nel girarlo.

Ma, appunto, perchè? Provate a pensarci: cosa spingerebbe voi e il vostro partner a procurarvi una telecamera e a filmare le vostre performance in camera da letto?? Per buttare un po' di sale sulla passione, per provare qualcosa di nuovo, per sentire il brivido della trasgressiome; oppure per vanità, sicuramente per riguardarsi insieme o da soli, per godere nuovamente di momenti che sono rimasti in qualche modo unici, per sentirsi protagonisti, per sentirsi uguali agli attori "veri". C'è anche chi lo fa con l'esplicito intento di rendere pubbliche le proprie "opere", su siti specializzati; dove starebbe il piacere? Proprio nel pensare che perfetti sconosciuti ci vedranno nei nostri atteggiamenti più intimi, al culmine della nostra passione. Ma il solo pensiero della telecamera, pronta a spiarci, potrebbe essere eccitante.

In realtà le motivazioni non sono difficili da capire, soprattutto perchè si tratta ovviamente di un fenomeno profondamente legato all'era moderna e alla diffusione capillare della tecnologia: senza strumenti come videocamere, fotocamere, addirittura cellulari, l'autovoyeurismo di questo genere non potrebbe esistere. Ma, come spesso accade, l'esistenza di nuovi strumenti stimola nuove forme di utilizzo che poi assumono i contorni di fenomeni, in questo caso alimentati anche dalle fantasie di un'industria specializzata nella creazione di film di genere.

Tanto che può sembrarci una pratica ormai consolidata; in realtà è una tendenza degli ultimi anni, che però rischia di trasformare un semplice gioco di coppia in un rischio non proprio calcolato, come nel caso eclatante di Belen. Sapete quante Belen anonime esistono?? Quante ragazze o donne che si sono ritrovate spiattellate sulla Rete senza il loro consenso? Anche il contrario è possibile: per vendetta anche una donna potrebbe pubblicare un video amatoriale girato con l'ex, per metterlo in ridicolo nel caso la performance non fosse stata delle migliori. Entrambe situazioni scomode e antipatiche, ma con una differenza sostanziale, dovuta a un retaggio culturale che, inutile negare, ancora persiste: un uomo in tali circostanze potrebbe essere compatito, una donna invece viene più facilmente giudicata. E condannata.

Se poi dovessero prolificare realtà virtuali come ExRated, includendo opzioni multimediali (come i video appunto!), arriveremmo all'estremo di un fenomeno che a quel punto diventerebbe "normalità". Ma allora torno a chiedermi, perchè??

Perchè quando si sta insieme, anche per storie non proprio consolidate, tendiamo a fidarci gli uni degli altri, non considerando i possibili risvolti del futuro. "No, lui (o lei) non lo farebbe mai". Sbagliato: perchè quando ci si lascia, si rischia di compiere gesti azzardati, anche immorali, che mai ci saremmo aspettati nemmeno da noi stessi. Dolore e vendetta spesso sono due piani intrecciati e indissolubili.

Dunque i video amatoriali non si dovrebbero proprio girare? Meglio evitare ciò di cui poi si può perdere il controllo? Senza demonizzare la tecnologia, che ci offre possibilità e rischi commisurati all'utilizzo che noi ne facciamo e non in quanto oggetti assoluti, teniamo conto che con i nuovi strumenti internettiani e con i nuovi dispositivi rendere pubblici video o foto di questo genere è facilissimo.

Tuttavia, mi dispiace pensare che la libertà sessuale di una coppia sia limitata dal giudizio degli altri, insito in un'ipotetica situazione sfuggita di mano, come quella accaduta a Belen. Quando si è entrambi d'accordo nel soddisfare una fantasia o un desiderio intimo, penso che nessuno dovrebbe metterci bocca; eppure il confine tra privacy e video amatoriali è molto labile.

Dunque girate pure i vostri video amatoriali, se è un gioco di coppia che desiderate fare; ma siate perfettamente consapevoli dei rischi che potreste correre, per quanto vi fidiate del vostro partner e anche di voi stessi. E poi le strade sono diverse: o decidete di fregarvene di qualunque tipo di conseguenza e del giudizio degli altri, sotterrando la vergogna in un angolo recondito della vostra anima, oppure prendete delle precauzioni. La migliore cautela sarebbe il buon senso, ma visto che lo si perde facilmente in quanto esseri umani, il consiglio è quello di cancellare definitivamente i video poco dopo averli girati. E' vero che uno dei piaceri insiti in questa pratica è quello di rivedersi, ma dopo la prima visione e la prima distruzione c'è sempre tempo per crearne di nuovi, per poi ridistruggerli, per poi crearli nuovamente.

E fate attenzione, perchè i meandri della tecnologia sono infiniti: cestinare semplicemente i file (anche svuotando poi il cestino!!) potrebbe non bastare, perchè esistono programmi in grado di recuperarli. Dunque, se proprio volete praticare l'autovoyeurismo tecnologico, dovrete erudirvi un po' sulla questione informatica. A meno che non vogliate preparare un provino per Tinto Brass. Allora in quel caso, vi consiglio di non esplicitare le vostre intenzioni al partner: potrebbe anche non prenderla benissimo...

  • shares
  • Mail