Niente gay tra i calciatori croati, ma solo persone normali

Puntuali come la morte arrivano dichiarazioni su gay e calcio. Questa volta è il turno di Vlatko Markovic (in foto), presidente della federazione croata di calcio, che, vantando la superiorità della razza calcistica, ha affermato:Finché sarò presidente della Federazione Calcistica Croata non ci saranno omosessuali che giocheranno nelle squadre nazionali. Per fortuna, solo persone normali

di robo


Puntuali come la morte arrivano dichiarazioni su gay e calcio. Questa volta è il turno di Vlatko Markovic (in foto), presidente della federazione croata di calcio, che, vantando la superiorità della razza calcistica, ha affermato:

Finché sarò presidente della Federazione Calcistica Croata non ci saranno omosessuali che giocheranno nelle squadre nazionali. Per fortuna, solo persone normali giocano a calcio.

Immediata la risposta dei gruppi lgbt che hanno dichiarato di voler denunciare Markovic per discriminazione e di volerlo deferire presso la Union of European Football Associations.

E per fortuna che il corridore Livio Berruti diceva che lo sport è cultura. Allora, viva l’ignoranza!

Ultime notizie su Omofobia

Tutto su Omofobia →