La cronaca del forum delle famiglie, di cui abbiamo già scritto qui e qui, è diventata parte dell’attualità GLBTQ del nostro paese. Con Giuseppina La Delfa, presidente di Famiglie Arcobaleno, racconteremo una delle tante relazioni che non sono state prese in considerazione dal forum dove le dichiarazioni omofobe sono all’ordine del giorno.

Durante un incontro della manifestazione il sindaco di Roma Gianni Alemanno ha proposto di aumentare le tasse ai gay e ai single.

“Bisogna sfuggire alla tentazione di voler dare tutto a tutti, e quindi ai gay e ai single, altrimenti non faremo mai politiche familiari” ha dichiarato Alemanno. “Bisogna concentrarci sulla famiglia della Costituzione formata da un uomo e una donna che fanno figli. Questo non vuol dire però discriminare le altre persone”.

Berlusconi, lo si capisce da questi piccoli eventi, ha fatto scuola. Aumentare le tasse ai gay perché considerati sterili è una discriminazione anche se la si nasconde dietro delle ipocrite frasi di circostanza.

Gay e lesbiche, dovrebbe saperlo Alemanno, già pagano più tasse dei cittadini eterosessuali. Una persona omosessuale deve pagare sempre le tasse di successione sul patrimonio lasciato dal partner di una vita. Non permettendo, poi, la reversibilità della pensione lo Stato riesce pure a risparmiare con i gay.

Caro Gianni se proprio devi fare una polemica omofoba cerca perlomeno di farla bene la prossima volta. Proponendo delle regole che già esistono fai solo la figura dell’impreparato.

Iscriviti alla nostra newsletter
Altro su
I video di Pinkblog Guarda di più

Pedal Shoes