Canzoni d'amore: come tormentarsi per bene

Sapete cos'è un loop? Musicalmente è la ripetizione di una traccia. La canzone, il brano, finisce e inizia continuamente. Ecco, io sono stata recentemente dipendente da questa canzone di Michael Bublè. Sarà che recensisco troppi libri romantici, sarà che l'autunno mi mette malinconia, sta di fatto che non riesco a smettere di ascoltare You don't Know me. Il che comincia ad essere un tantino imbarazzante: mi sento come Bridget Jones che ascolta disperata All by myself (ricordate).

In effetti, le poesie d'amore non straziano tanto quanto le canzoni d'amore, che invece ogni volta vanno a toccare con insistenza un certo tipo di dolore, di tristezza, che ci piace e non ci piace, che non vorremmo ma che somiglia ad una coperta calda, anzi un piumino sotto cui nascondersi per bene per un certo tempo. Avanti Pinkies, quale canzone d'amore vi ha drogate recentemente? E che effetto aveva: vi sedava? Vi faceva piangere a dirotto? Vi faceva ricordare momenti felici? Naturalmente aspetterò le vostre risposte facendo ripartire il video...

  • shares
  • Mail