Le protesi al seno a volume regolabile

barbie plasticNovità dagli Stati Uniti per chi sta pensando di arrendersi al ritocchino, al seno per la precisione. È una scelta senza ritorno, o almeno con risultati reversibili solo in parte a prezzo di un’altra operazione che non è sempre una passeggiata.

Per chi non è ancora convinta di quale taglia vorrebbe sfoggiare c’è la possibilità di utilizzare nuove protesi che consentono, una volta impiantate, di aumentare e regolare il volume del seno più e più volte dopo l’intervento, in un arco di tempo compreso fra i sei mesi e un anno.

La notizia si è diffusa a macchia d’olio e sta provocando una vera e propria ondata di appuntamenti dai chirurghi. Pare siano interessate soprattutto le più giovani, che fino ad ora erano state frenate dalla scelta più definitiva di quest’ultima che permette di regolare la taglia a piacimento o quasi. Ma è davvero così semplice come cambiare reggiseno imbottito? No davvero.

I medici specificano che si tratta di una soluzione ideata per le donne che soffrono di asimmetrie gravi o che per un tumore al seno subiscono l’asportazione di una mammella, interamente o in parte. Queste protesi non nascono a scopi meramente estetici e il loro uso va moderato, riservandolo ai casi di vera necessità. Chi ci crede?

Foto | Flickr

Via | Ansa

  • shares
  • Mail