Air umbrella: un soffio per ripararci dalla pioggia

Di product design applicato agli ombrelli abbiamo già parlato più volte. Da quello realizzato per farsi notare dai servizi di geolocalizzazione, a quello fatto per essere ‘suonato’ dalla pioggia. ‘Stavolta invece vi vogliamo segnalare un prototipo che promette di escludere la parte che caratterizza radicalmente l’oggetto: la sua ‘cupola’.L’Air Umbrella, come suggerisce il nome, funziona


Di product design applicato agli ombrelli abbiamo già parlato più volte. Da quello realizzato per farsi notare dai servizi di geolocalizzazione, a quello fatto per essere ‘suonato’ dalla pioggia. ‘Stavolta invece vi vogliamo segnalare un prototipo che promette di escludere la parte che caratterizza radicalmente l’oggetto: la sua ‘cupola’.

L’Air Umbrella, come suggerisce il nome, funziona con un getto d’aria continuo che fuoriesce dal bastone e protegge dall’acqua. Nessun rischio di urtare gli altri passanti, il cielo a disposizione dei claustrofobici più gravi e un minore ingombro. Lo hanno ideato i due coreani Je Sung Park e Woo Jung Kwon. E’ possibile regolare la grandezza della ‘cupola’ e la lunghezza del bastone. Dopo il salto, altre immagini con il render dell’oggetto.

Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon

Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon
Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon
Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon
Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon
Air Umbrella di Je Sung Park e Woo Jung Kwon