Patternity: la passione di vedere uno schema (ripetuto) ovunque

Una delle incrollabili risorse di molti appassionati e designer -soprattutto in ambito grafico- sono i pattern. Schemi o motivi riprodotti che decorano o danno un senso (non necessariamente geometrico) ad oggetti e ambienti. “Patternity”, evidente gioco di parole tra pattern e paternity (fonte, origine, paternità in senso lato), è uno studio di design londinese specializzato


Una delle incrollabili risorse di molti appassionati e designer -soprattutto in ambito grafico- sono i pattern. Schemi o motivi riprodotti che decorano o danno un senso (non necessariamente geometrico) ad oggetti e ambienti. “Patternity”, evidente gioco di parole tra pattern e paternity (fonte, origine, paternità in senso lato), è uno studio di design londinese specializzato nella scoperta e nell’applicazione dei pattern nel campo della moda, del lusso e della decorazione di interni.

Un anno di vita alle spalle e uno slogan che si propone di scovare il meglio di questo principio grafico applicato “from the mundane to the magnificent”: dal mondano (ma anche ‘banale’) all’eccezionale. Ci provano l’art Director Anna Murray e il designer di tessuti e superfici, Grace Winteringham.

Ci provano e ci riescono molto bene, con una serie di lavori, di prodotti in vendita e un sito in cui la sezione ‘risorse’ propone il meglio della loro continua ricerca. Utile per lasciarsi ispirare, interessante per capire come procedono nel processo creativo.