Si può chiedere l'anello di fidanzamento?

engageQuesto anello non arriva nonostante abbiate speso parole oblique che più chiare di così non si poteva, stazionato per lunghissimi minuti davanti alle vetrine delle gioiellerie sperando che cogliesse il bagliore di quel diamante nei vostri occhi, desiderato e sognato a lungo il momento in cui lui avrebbe tirato fuori la preziosa scatolina, simbolica quanto quel che contiene, onde poi scoprire che dentro c’era un paio di orecchini.

L’argomento è spinoso e noi spesso non lo affrontiamo, perché speriamo che sia lui a rispettare le tradizioni chiedendoci di sposarlo. Oppure lo affrontiamo con la risata in bocca, sdrammatizzando e buttando la questione sullo scherzo, dunque rendendola poco credibile o almeno fornendo a lui la chance di pensare che fosse tutto una burla.

Quanto è giusto, se lo è, chiedere l’anello di fidanzamento chiaro e tondo quando abbiamo voglia di sposarci per trascorrere con lui il resto della nostra vita? Quanto conta il simbolo del fidanzamento, dell’impegno, della voglia di dire sì e dirlo ogni giorno della propria vita? Voi avete discusso seriamente del matrimonio facendo progetti precisi oppure è venuto tutto da sé, spontaneamente? O ancora avete dovuto chiederlo voi di sposarvi, per non mettere le ragnatele intanto che lui s’accorgeva che volevate il brillocco all’anulare?

Via | YourTango

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail