E se guardassimo il mondo con gli occhi di una Barbie?


Decisamente curioso l'esperimento svolto da alcuni ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma; con l'aiuto di un insieme di apparecchi elettronici (per i dettagli tecnici in merito vi rimando su Wired), gli scienziati hanno provato a simulare una trasformazione "corporea" in alcuni volontari, che così si sono sentiti proiettati in dimensioni completamente differenti dalla nostra: in quelle di una Barbie, per la taglia piccola, in quelle di un gigante di quattro metri e mezzo, per la taglia grande.

Ma perchè? Bè, il motivo è intuibile, ma anche piuttosto filosofico, tanto che concretizzarlo in un esperimento tecnologico ha un che di affascinante: i ricercatori volevano far capire concretamente che la nostra percezione del mondo e quindi anche di noi stessi in quanto corpi, è significativamente alterata dal nostro sentire e dal punto di vista con cui siamo capaci di guardare.

Una trasposizione un po' megalomane forse, ma efficace, per poter dire anche che sentirsi grassi, magri, alti o bassi (e quindi belli o brutti) dipende non solo dall'esterno, ma in gran parte da noi stessi; il potere della nostra mente e della nostra percezione è grande ed è capace di cambiare anche il nostro pensiero e le nostre abitudini. E' inutile ricordare ad esempio come si altera terribilmente (e in modo del tutto irreale!) la visione del proprio corpo quando si cade in trappole come l'anoressia.

Però, al di là dell'importanza filosofica che questo modernissimo mito della caverna di Platone ci porta davanti agli occhi (letteralmente), mi chiedo: perchè proprio una Barbie?Forse perchè simbolo di proporzioni assolutamente irreali e di un modello in fin dei conti errato? Eppure è proprio il concetto stesso di modello a essere sbagliato, scondo me. In ogni caso, se proprio dovessimo guardare il mondo con gli occhi di una Barbie, allora sospetto che cambierebbero molte cose, oltre alla percezione del nostro corpo (sproporzionato come quello di una bottiglia, peraltro...riguardate qui!): ci ritroveremmo tutte a sentirci delle novelle Paris Hilton in erba...

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail