Un esperimento ha mostrato gli effetti di stare in una casa senza riscaldamento. Ecco cosa può succedere al corpo umano.

L’autunno e l’inverno ormai ci stanno accompagnando. Le basse temperature, pure. Ma cosa accade in una casa senza riscaldamento? Come reagisce il nostro corpo? A queste domande ha cercato di rispondere James Gallagher, giornalista scientifico della BBC, che è stato messo in una microcamera con una temperatura di 10 gradi per un esperimento dell’Università del Galles meridionale. Lo scopo era appunto quello di studiare gli effetti sul corpo umano quando questo si raffredda troppo.

Cosa succede in una casa senza riscaldamento: gli effeti sul corpo umano

casa senza riscaldamento
casa senza riscaldamento

Come si legge sul Corriere della Sera, il professor Damian Bailey ha spiegato: “Dieci gradi è la temperatura media in cui vivranno d’inverno le persone che non possono permettersi di riscaldare le loro case. Sembra mite, ma è una vera sfida fisiologica”.

Il giornalista ha iniziato con una temperatura di 21 gradi per poi passare a 18. La temperatura a cui funziona il corpo umano è però di circa 37 gradi e mantenerla quando c’è una simile differenza termica è gravoso per l’organismo.

“La scienza ci dice che 18 gradi sono il punto di svolta in cui il corpo inizia a lavorare per difendere la temperatura interna”, ha spiegato il professor Bailey.

Infatti uno dei sistemi che ha il corpo per mantenere la temperatura è la vasocostrizione: i vasi sanguigni si chiudono per mantenere il sangue caldo per gli organi essenziali alla sopravvivenza. È il motivo per cui le estremità degli arti diventano bianche e fredde. La temperatura delle mani e dei piedi di Gallagher è diminuita in media di due gradi.

Al contempo la pressione sanguigna sale e il sangue diventa più denso. Questo implica l’aumento del rischio di ictus e infarto, che infatti sono più frequenti d’inverno. Aumentano anche la frequenza della respirazione e il battito cardiaco mentre il corpo brucia più calorie.

“Il sangue arriva meno al cervello, quindi c’è meno ossigeno e meno glucosio e questo ha un impatto negativo”, le parole del professore.

Il giornalista della BBC è rimasto a dieci gradi solo per mezz’ora, ma non aveva indumenti caldi a coprirlo. Coperte e stare a letto aiuta, in parte, a proteggersi ma è chiaro che la temperatura più bassa di 18 gradi resta comunque pesante per il corpo.

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 26-11-2022