Vi presentiamo una selezione delle frasi più belle tratte dalle canzoni di Frah Quintale, rapper e cantautore bresciano.

Frah Quintale è uno dei rapper più interessanti e in ascesa degli ultimi anni. La sua carriera, iniziata nei primi anni duemila con il duo Fratelli Quintale, ha visto una notevole evoluzione verso sonorità che mescolano hip hop e contemporary R&B. Di seguito vi proponiamo una selezione delle più beòòe frasi tratte dalle sue canzoni.

Frasi tratte dalle canzoni di Frah Quintale

La carriera di Frah Quintale inizia insieme ai Fratelli Quintale, gruppo hip hop fondato nel 2006 insieme a Bonso. Il sodalizio artistico produce cinque album, consolidando la presenza di Frah Quintale nella scena musicale italiana. Nel 2016 però il rapper decide di intraprendere la carriera da solista esplorando nuove sonorità con il singolo “Colpa del vino” e l’EP “2004“. Ecco una selezione di frasi tratte dalle sue canzoni:

  • Non ci servono gli occhi per poterci guardare e anche se sbaglio le strade poi ti trovo lo stesso senza navigatore. (Missili)
  • La strada è una pista da ballo, mi sorride con i denti in metallo. (Nei treni la notte)
  • Io che pensavo non avessi bisogno di te ma a certe cose non ci pensi prima delle tre. (Colpa del vino)
  • Perché ho problemi di attenzione ben oltre la media / stavo in missione nello spazio ma abbiamo un problema. (8 miliardi di persone)
  • Non mi hai chiesto mai la luna ma nel petto ora ho un cratere. (Cratere)
  • Rimo sul serio, anche senza tattoo sopra la faccia, siete Ferrari col motore Dacia. (64 bars)
  • Non riesco ad addormentarmi se non ci sei tu. (Buio di giorno)
  • Quanto dobbiamo soffrire prima di un po’ d’amore? prima di sorridere un po’? (Missili)
  • Anch’io non mi fido degli esseri umani. Perché c’ho rotto fin troppi legami. (Gabbiani)
  • A volte sono molto bravo a far le cose sbagliate. (Le cose sbagliate)
  • Tu non volevi farmi male ma io ho preferito fare un passo indietro. Se ora sono così lontano è perché ci siam fatti del male davvero. (Gabbiani)
  • Dovevo starti lontano, ma tu mi hai insegnato a volare e non importa se cado,il paradiso è in cima a queste scale. (Stupefacente)
  • Ti si riempiono gli occhi  con le onde del mare. (Missili)
Trapper

Frasi di Frah Quintale

La ironia e la leggerezza sono elementi centrali nella narrazione di Frah Quintale, specialmente in brani come “Colpa del vino“, dove l’amore e le sue storture sono raccontati attraverso l’immagine vivace di una festa, una sorta di metafora della vita stessa. Ecco un’altra selezione di frasi tratte dalle sue canzoni:

  • Siamo qui per puntare alle stelle, non è mai stato più facile inciampare e rimettere a posto. E te con chi parli mentre parli con me? (Terra bruciata)
  • Io non sapevo come comportarmi, in mezzo a quella gente così diversa. (Hai visto mai)
  • Ho rotto un altro cellulare ma il tuo numero lo so a memoria, e posso cancellare una rubrica intera ma non questa storia. (Cratere)
  • Cosa si deve fare per smettere di amare? (Floppino)
  • Ho perso mille volte, ho preso mille botte, ma in fondo mi son sempre rialzato. (Tornado)
  • Vorrei essere un computer per potermi riformattare, disinstallare il nostro amore, per poi poter dimenticare. (Floppino)
  • Per scopare fai un po’ di palestra, però per sorridere servon più muscoli. (Branchie)
  • Perché ho i sogni molto più grandi del cuore, e tu gli occhi molto più grandi della fame. Ed io dovevo andare anche se non so dove e adesso tu mi starai dando dell’infame perché non son riuscito a darti un po’ di amore. (Gli occhi)
  • Se mi guardo in uno specchio, assomiglio un po’ al tuo letto, quasi sempre sfatto. (Gli occhi)
  • Ho il cuore aperto in quattro parti, come se l’ultima storia mia fosse un’operazione. E sono sporco e spesso in ritardo come i treni alla stazione. (Accattone)
  • Riporto indietro il mio destino con lo scontrino, ma è consumato, fatto a pezzi e non l’ho fatto apposta. Barcollo in cerca della donna che me lo rimborsa. (Colpa del vino)

Riproduzione riservata © 2024 - PB

feed

ultimo aggiornamento: 10-07-2024