Le gallette di riso vengono spesso mangiate al posto del pane. Ma quali sono davvero i vantaggi e gli svantaggi? Scopriamolo insieme…

Le gallette di riso sono prodotti alimentari caratterizzati da una forma circolare e sottile, dal peso estremamente leggero, realizzate a partire da un impasto a base di riso soffiato. Molto spesso vengono inserite nelle diete al posto del pane. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questa soluzione?

ALCUNE RICETTE PER GUSTARE LE GALLETTE DI RISO

Gallette di riso: vantaggi e svantaggi

gallette di riso
gallette di riso

Indubbiamente nelle gallette di riso troviamo pochissimi grassi e acqua, zero colesterolo, mentre il nutriente più presente è rappresentato dai carboidrati, in particolare amido, e da una certa quota di proteine (circa il 7-8%) e fibre.

Alle volte si possono anche trovare tracce di glutine e colla di pesce alimentare, meglio quindi fare attenzione alla lettura dell’etichetta.

Solitamente una galletta di riso pesa circa 8-10 g, contiene 6-8 g di carboidrati e fornisce circa 30-40 kcal. Tra gli ingredienti di cui sono composte, oltre al riso e il sale, possiamo trovarne altre preparate con semi di altri cereali, come il mais.

Solitamente esse vengono utilizzate in sostituzione del pane e possono essere inserite nella stessa categoria di crackers e grissini. Ma quali sono i vantaggi e gli svantaggi dell’usarle al posto del pane?

Prima di tutto occorre sottolineare come le gallette di riso siano estremamente facili da trasportare anche grazie al loro peso. Inoltre consentono un bel nutrimento e sono facili da gestire in termini di “numero” da ingerire.

Proprio questo vantaggio può facilmente trasformarsi in un punto debole. Spesso, infatti, se non si fa attenzione, si rischia di mangiarne troppe convinti che “tanto sono gallette”.

Tra le note in sfavore, c’è sicuramente il fattore gusto che risulta praticamente assente. Infine, una galletta sazia decisamente meno di un pezzo di pane e questo porta al rischio del punto precedente.

Attenzione poi al contenuto di Acrilammide. Si tratta di un composto chimico che si forma quando gli alimenti con molto amido vengono cotti a temperature elevate. Esso è classificato dall’AIRC tra i “probabili cancerogeni per l’uomo”.

Quante se ne possono mangiare al giorno in una dieta corretta? Le Linee Guida Italiane per una Sana Alimentazione consigliano come porzione standard dei sostituti del pane 30 g, che corrispondono circa a 3-4 gallette, 1 volta a settimana.

Riproduzione riservata © 2022 - PB

ultimo aggiornamento: 18-11-2022