In occasione della settimana dedicata al Salone del Mobile, La Reverie ha festeggiato i suoi dieci anni di ricerca nell’ambito della moda e del design.

Chichi Meroni, la stilista e interior decorator ideatrice de La Reverie, ha pensato a un evento significativo per legare moda, design e cultura, a sottolineare la sua incontenibile passione e la ricerca attenta e continua nel filo che unisce i tagli, le forme e i disegni degli arredi e degli abiti dagli anni Trenta ai Sessanta, tra modernità e tradizione.

La cornice raffinata dello spazio L’Arabesque, allestito con pezzi unici e complementi d’arredo firmati dai grandi architetti che hanno segnato la storia del design italiano, da Paolo Buffa a Carlo Mollino a Guglielmo Ulrich, ha ospitato l’incontro immaginario di sette donne che hanno lasciato una traccia particolare, con la loro personalità e professionalità, nella cultura, nell’arte e nella storia.

Per l’occasione sono state scelte, a interpretare queste figure significative vissute tra gli anni Trenta e i Sessanta, sette giovani attrici della Scuola del Piccolo Teatro di Milano, vestite con gli abiti delle nuove collezioni estate e inverno 2012 de La Reverie.

Nel dettaglio Maria Callas ha indossato un abito con gonna a palloncino in ottoman di lana e corpino in velluto di seta nero punteggiato oro; cintura con fibbia originale anni’40. Borsa bauletto in velluto di seta nero anni’50 firmata Roberta di Camerino. Ray Eames una camicia in étamine di lana mélange e gonna in lana mohair a balze multicolore. Secchiello di pelle color cuoio con manico ad anello in bachelite color tartaruga.

Amelia Earhart un cappotto in irish tweed blu e nero con collo in faille nero. Bauletto anni ’40 in coccodrillo nero con cerniera di metallo dorato ricoperta in coccodrillo nero e manico in coccodrillo nero. Mentre Billie Holiday un abito in taffetà di seta con gonna a tubo longuette e ampi drappeggi ad ali di farfalla.

Tamara De Lempicka ha indossato un kimono in ottoman di seta color chartreuse con disegni paisley e bordi in velluto di seta nero. Borsina déco anni ’20/’30 in zampa di struzzo con tracolla a catena metallica e tuc in resina nera.

Coco Chanel ha indossato una fedele riproduzione di un abito anni ’30 in cady nero e bianco con passamanerie di seta nera e scollo verticale. Borsina Whiting & Davis in maglia metallica color latte e manico in ottone – anni ’20/’30. Infine Leni riefenstahl un abito in cady di seta color corallo con passamanerie originali dell’epoca. Pochette déco in raso nero con seta in broccato cinese. I bijoux, le borse e i cappelli sono collezione vintage de L’Arabesque e La Reverie.

La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia La Reverie Milano: la sfilata delle donne icona della storia

LINK UTILI

Sfilate Parigi 2012: tutte le foto delle celebrities, da Kristen Stewart a Salma Hayek

Basharatyan V: Ornella Muti ospite guest alla sfilata di Mosca, tutte le foto

Milano Moda Donna 2012: la sfilata evento di Uma Wang e la collezione per Swatch, le foto

Paris Fashion Week 2012: la fortezza di cristallo di Chanel, le foto della sfilata

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 06-05-2012