Caso odio online: tra i denunciati di Liliana Segre (24 persone) figura anche Chef Rubio che ha già replicato via social.

La senatrice a vita Liliana Segre, negli ultimi mesi, ha ricevuto messaggi di “odio di natura diffamatoria, spesso di carattere antisemita e contenenti auguri di morte” e ha deciso di denunciare ben 24 persone in totale. Tra queste appare Chef Rubio, Gabriele Rubini. L’uomo, dopo la diffusione della notizia, ha voluto subito replicare sui social.

Liliana Segre e Chef Rubio: il caso di odio online

Liliana Segre
Liliana Segre

Come riportato dall’ANSA e dal Corriere della Sera, Liliana Segre ha denunciato 24 persone per minacce ricevute online. Tra queste anche Chef Rubio che oggi ha replicato alla senatrice via Twitter con un nuovo attacco.

Da quanto si apprende, la donna martedì ha presentato alla caserma dei carabinieri di Milano 24 denunce per minacce ricevute online. Assistita dall’avvocato Vincenzo Saponara, ha presentato le denunce alla sezione Indagini telematiche del reparto operativo – nucleo investigativo. Le persone, adesso, dovranno essere identificate dopo che, negli ultimi mesi, hanno mandato messaggi di “odio di natura diffamatoria, spesso di carattere antisemita e contenenti auguri di morte”.

Come detto, tra questi pure Chef Rubio, presentatore di ‘Unti e Bisunti’ ed ex giocatore di rugby che, questa mattina, 8 dicembre, ha parlato di “silenzi assordanti” della Segre a proposito “dell’occupazione” della Palestina da parte della colonia d’insediamento nazista israeliana.

“Chiedere a LilianaSegre di denunciare i crimini della colonia d’insediamento israeliana e dell’esercito nazista che da 74 anni porta avanti la pulizia etnica del popolo nativo palestinese (semita) sarebbe incitare all’odio? I silenzi di parte sono odio, non chi resiste”, le parole di Rubio.

Di seguito il recente post Twitter di Rubio:

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 08-12-2022