Studiobject, un giovane studio di designer formato da tre “fuoriusciti” dal Royal Academy of Art, Sam Weller, Petter Thörne e Nic Wallenbergha, ha presentato all’ultimo Salone Satellite un sistema di arredi integrato che privilegia l’utilizzo del tondino di ferro e che ricerca nel connubio tra praticità e informalità la cifra del proprio stile.

Il pezzo forte della collezione? L’attaccapanni modulare da parete 5×7 Grid: guardandolo nel dettaglio ci ricorda un po’ la forma della griglia che mettiamo sul piano di cottura, ma la somiglianza si ferma lì.

L’idea, infatti, è di trasformare un supporto neutro in un piano d’appoggio per appendere e infilare i nostri oggetti personali, dalla giacca, all’ombrello, ad una rivista appena arrivata nella buca delle lettere. Moltiplicata a parete, l’attaccapanni si trasforma anche in una soluzione di wallcovering decisamente a basso costo.

Niente male anche la scrivania Single Desk, con i suoi spazi a scomparsa che predispongono però la fuoriuscita di cavi elettrici.

Studiobject al Salone Satellite 2013

Studiobject al Salone Satellite 2013
Studiobject al Salone Satellite 2013
Studiobject al Salone Satellite 2013
Studiobject al Salone Satellite 2013
Studiobject al Salone Satellite 2013

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 23-04-2013