Passato, presente e futuro: Serena Grandi si racconta a 360° in una bella intervista tra gioie e dolori vissuti ma anche al suo ultimo libro scritto.

Ospite di Serena Bortone a ‘Oggi è un altro giorno’ nella puntata di oggi 6 gennaio 2023, Serena Grandi ha avuto modo di raccontare tantissimi aspetti della sua vita. Dalla perdita del padre, fino alla gioia di essere mamma ma anche al recente libro scritto con Carloalberto Biazzi dal titolo ‘L’uomo venuto dal Po’.

Serena Grandi si racconta

Serena Grandi
Serena Grandi

“Se faccio bilanci della vita? Sono a credito o a debito? A credito, assolutamente. Avrei potuto e dovuto avere molto di più. In ogni ambito, professionale e privato. Ora scrivo che, per me, è l’unica psicologia giusta. Meglio di uno psichiatra”, ha esordito Serena Grandi.

“Perché mi chiamavano ‘svampitella’ e se seducevo? Eh sì. Io ci provavo sempre. Con quelle gambe… Io sono un animale. Davvero. Io avevo un movimento di gamba…”. “Se qualcuno mi ha mai detto di no? Tanti. Tanti perchè avevano paura. Io cosa facevo? Piangevo e allora passavo ad un’altra situazione (ride ndr)”.

Parlando poi del libro scritto con Carloalberto Biazzi e scherzando con lui: “Abbiamo passato tre mesi lavorando insieme. Gli ho pure detto: ‘Perché non ci sposiamo’ e lui mi ha risposto: ‘Ma che sei scema?!'”. E lui: “Ovviamente in modo ironico l’ha detto”.

In comune con Carloalberto, la Grandi ha un parente partigiano, lei suo padre Umberto, lui suo nonno e per questo hanno scritto insieme il libro ‘L’uomo venuto dal Po”.

“Mio padre cosa mi ha insegnato? La libertà. Una cosa mi dispiace che non gli ho potuto dire quanto lo amavo. Lui stava tra i malati terminali e io ero con mio figlio. Io ero a Roma e non potevo spostarmi. Lui era a Bologna. Il primo libro che ho scritto l’ho dedicato proprio a lui. Ho le sue ceneri e ci parlo molto”.

“L’istante più felice della mia vita? Quando ho avuto Edoardo (suo figlio ndr). Quando ho avuto lui, è stato un momento doloroso ma… fantastico. Mia madre mi disse: ‘Da questo momento non potrai non pensare neanche un minuto a lui’. E io le dissi: ‘Dai, ci sono le bambinaie, il cinema e la mia vita’. No, non c’è niente. Pensi sempre e solo a tuo figlio”.

Di seguito anche un curioso siparietto pubblicato con un post proprio dal profilo ufficiale della trasmissione su Twitter:

Riproduzione riservata © 2023 - PB

ultimo aggiornamento: 06-01-2023