Mamma

Solo la parola basta a farci sentire meglio: mamma! E' la figura più importante della nostra vita, la stella polare attorno a cui tutto il nostro universo ruota. Quanto siamo legati alla nostra mamma, o lo siamo stati se non è più in vita, e quanto è ancora presente, con il peso dolce dei suoi insegnamenti e della sua guida, anche se ormai siamo adulte e, magari, mamme a nostra volta? L'Italia, si sa, è un Paese di mammoni, in cui recidere quel famoso cordone ombelicale metaforico è sempre molto difficile. Talvolta, però, la convivenza con la mamma diventa una lotta continua, persino una "gabbia", talaltra è invece simbiotica, un legame indissolubile. E che dire delle mamme-amiche, con cui parlare di uomini e andare a fare shopping?

La figura materna è stata da sempre oggetto di studi e di racconti, di canzoni e di film, di miti e di romanzi intramontabili. Se amare la propria madre è naturale, e altrettanto lo è amare il proprio figlio, non sempre le dinamiche familiari si sviluppano in modo così spontaneo. La cronaca ci riporta spesso terribili storie di violenze inaudite con madri protagoniste. Madri "cattive", snaturate, madri disturbate che uccidono le proprie creature, madri soffrenti che in preda a crisi depressive pongono fine alla vita dei propri bimbi, e alla loro. Casi estremi?

Nessuno è in grado di giudicare dall'esterno, talmente insondabile è l'abisso della mente umana. Anche di quella materna. Per fortuna la maggior parte di noi può contare su una mamma assolutamente tradizionale, affettuosa, magari un po' troppo "soffocante" ma sempre e comunque presente. L'abbraccio della propria mamma può curare tutti i dolori, le sofferenze del cuore, le delusioni della vita, proprio come il suo tenero bacio guarisce le piccole bue dei bambini. Se abbiamo paura, se ci sentiamo soli e sperduti, è alla mamma che pensiamo, al conforto del suo affetto illimitato. Ecco perché nessuno rinuncia a ringraziarla nel giorno di Festa a lei dedicato, che si celebra la seconda domenica del mese di maggio. Una ricorrenza amata da grandi e piccini, occasione per farle regali creativi e dedicarle tanti bei pensieri d'auguri.

E quando diventiamo anche noi mamme, allora il cerchio si chiude, possiamo finalmente comprendere tanti atteggiamenti che prima ritenevamo assurdi, possiamo sentire quello che già la nostra mamma aveva sentito per noi, possiamo prendere le distanze dai suoi metodi educativi o riproporli tali e quali. Possiamo essere finalmente incluse in quel patrimonio di detti popolari, proverbi, barzellette che hanno proprio la cara mamma come protagonista. Di mamma ce n'è una sola, son tutte belle le mamme del mondo...

Dunque ecco tante idee e proposte per affrontare al meglio gli impegni quotidiani con un occhio attento anche alla proprio benessere.

Mamme con figli piccoli hanno certamente esigenze diverse da mamme con figli grandi e il menage familiare va organizzato proprio su queste differenze di età. La Redazione di Pinkblog aiuta dunque con tante idee e proposte a incastrare la vita di donna con la vita di mamma così da trovare anche spazio per sé e per la propia bellezza e salute.