Argentina, polemiche per lo spot della Lega di Basket femminile: è sessista

In Argentina polemiche per lo spot della Lega di Basket femminile, considerato sessista.

In Argentina polemiche per lo spot della Liga Femenina, la lega di basket femminile, che ha preso il via quest'anno, con la stagione 2016-2017. Un progetto volto ad aumentare l'attenzione sul campionato di pallacanestro che vede giocare team tutti al femminili, che però è stato accusato di sessismo: e vedendo le immagini si capisce bene il perché.

Il video presenta una giocatrice di basket bellissima, truccatissima, vestita in maniera sportiva e sexy, intenta a giocare a basket. Peccato che, in realtà, i suoi gesti atletici non siano mai inquadrati: in nessun modo viene esaltata la sua capacità di giocare a basket. I media locali sottolineano che nello spot ci si è troppo incentrati sulla preparazione della giocatrice, ma non sui suoi tiri a canestro, che non vengono mai ripresi.

"Te van a dar ganas de seguirla", ti viene voglia di seguirla, è il titolo di questo spot, che ha sollevato numerose voci contrarie e che è stato accusato in Argentina di sessismo. La pubblicità, infatti, mette più in evidenza l'aspetto femminile e la bellezza delle donne che l'aspetto sportivo che una campagna di questo tipo dovrebbe avere, visto che si parla di basket e non di una sfilata di moda.

Molti gli utenti infuriati sui social network che contestano lo spot, che sembra più la pubblicità di un paio di scarpe che di un campionato di basket femminile.

La Liga Femenina spot

Via | La Nacion

  • shares
  • Mail