Come fare i crostini per la zuppa di pesce o di verdure

Tutti i segreti dei crostini di pane fatti in casa per zuppe e vellutate


I crostini di pane sono un contorno povero e delizioso, nato per riciclare il pane raffermo e per rendere più gustosi molti i piatti,soprattutto le zuppe, le minestre e le vellutate. I crostini si possono fare con ogni tipo di pane, ad esempio pancarrè, pane fresco o raffermo, baguette, focacce, insomma qualsiasi tipo di lievitato si può trasformare in crostini! Usando un lievitato dolce potete addirittura fare i crostini dolci per accompagnarli alla crema pasticcera o alla fonduta al cioccolato.

I crostini si possono preparare in vari modi, il metodo più utilizzato è friggerli in padella con abbondante olio caldo, se invece volete risparmiare qualche caloria potete cuocerli in forno oppure con il grill. I crostini potete farli semplici, cioè con olio, sale ed eventualmente pepe, ma anche aromatizzarli in base alla pietanza con la quali li volete servire.
Se ad esempio volete servire dei crostini con un’insalata di pomodori potete prima strofinare il pane con uno spicchio d’aglio e poi tagliarlo a pezzetti e friggerlo in padella. I crostini per la Caesar salad invece potete aromatizzarli con il pepe nero o verde. Buonissimi anche i crostini alle erbe aromatiche, potete usarne una alla volta oppure fare un bel mix saporito, ad esempio basilico, timo, origano e menta.

I crostini potete prepararli in anticipo, preparate il pane e gli eventuali aromi e li tenete da parte, poi poco prima di servirli friggete tutto in padella per qualche minuto mescolando spesso, altrimenti si potrebbero bruciacchiare. Se vi viene in mente di scaldare i crostini prima di portarli in tavola, non utilizzate il microonde per nessun motivo, perché diventerebbero troppo molli, a noi invece servono croccanti.

Foto | da Flickr di conanil

  • shares
  • Mail