Chi sono Aba e Violetta, le finaliste di X-Factor Italia 2013?

Due donne, due età e due stili differenti ma la stessa passione per la musica. Ad X-Factor Italia 2013 ci sono anche Aba e Violetta, finaliste insieme a Michele e agli Ape Escape. Sarà una fanciulla ad ottenere lo scettro di più brava?

Domani, 12 dicembre, è prevista la tanto attesa finale di X-Factor 2013 e i fan dei finalisti non stanno più nella pelle dal desiderio di scatenarsi in un tifo da stadio per le esibizioni dei loro beniamini. Quattro i nomi sul palco, fra cui due gentildonne che con la loro bravura hanno conquistato l'ambita opportunità di esibirsi al Mediolanum Forum e duettare con dei professionisti della musica italiana.

Le due tigri da palcoscenico in questione sono Aba e Violetta, che prima di arrivare a calcare le scene dell'X-Factor arena, hanno fatto percorsi di vita diversi, legandosi a stili musicali molto differenti l'uno dall'altro. Sempre convincentissime nelle esibizioni saranno loro, insieme a Michele e agli Ape Escape ad animare l'ultima puntata del music talent più seguito di sempre. Conosciamo meglio entrambe.

Aba

Chiara Gallana, al secolo Aba, è una classe 1987 ed è nata ad Este, in provincia di Padova, 25 anni fa. Lei racconta di aver iniziato a canticchiare da quando aveva solo 5 anni, età in cui ha tentato un provino per lo Zecchino d'Oro ma senza successo. La timidezza allora le impedì di presentarsi! Ma la passione per la musica è comunque cresciuta con lei e l'ha portata da ragazzina a frequentare lezioni di piano e canto, prestando la voce anche a diverse band e partecipando a concorsi locali.

Al momento dei provini per X-Factor Chiara era membro di un coro gospel, i Summertime Choir, di una blues band e di una soul-jazz band. Questo il suo background, da cui ha preso certamente le sonorità un po' black music che contraddistinguono le sue esibizioni. Poi il suo amore per Beyoncè e le Destiny Child hanno fatto il resto.

La sua voce potente e precisa ha stregato pubblico e guidici, tanto che lo stesso Elio, che ai provini non aveva nascosto qualche perplessità sulla "serietà" di intenti della ragazza (Chiara aveva partecipato ad un altro tv-reality non canoro), si è poi dovuto ricredere, inserendola nella sua squadra di over 24. E questo rituale di passaggio ha previsto anche una sorta di "battesimo": il nome Aba è stato infatti scelto da Elio stesso per differenziare la sua creatura dalla vincitrice di X-Factor 6, Chiara Galiazzo.

Violetta

Violetta Zironi, giovane e talentuosa promessa della musica italiana, nasce a Correggio (come Ligabue!) il 5 aprile del 1995. Lei ammette di aver iniziato a cantare in modo più serio solo 5 anni fa, ma la sua disinvoltura sul palco di X-Factor mostra, a dirla tutta, una professionista fatta e finita che sembra calcare le scene da sempre.

Ai provini e ai bootcamp Violetta ha colpito la squadra di giudici grazie alla sua completa padronanza della voce e del suo strumento musicale favorito: l'ukulele, che spesso l'ha accompagnata anche nelle esibizioni ufficiali sul palco di X-Factor. Il suo stile è particolare e affonda le radici nelle sonorità country americane degli anni 50 e 60, ma lei è così convincente e credibile da risultare sempre perfetta e modernissima, nonostante il repertorio "vintage".

Un po' June Carter, un po' Judy Garland, Violetta è la vera rivelazione di questa settima edizione di X-Factor. In molti già scommettono su di lei come prossima vincitrice del talent, vittoria messa in discussione forse solo per l'aura luminosa di Michele, un under 24 della squadra di Morgan che dall'inizio della competizione ha potuto contare su un incredibile favore di pubblico. Mika, giudice della ragazza, su di lei non ha mai avuto dubbi: Violetta è una vera superstar.

Info | X-Factor Italia
Foto | collage da Facebook - X Factor Italia

  • shares
  • Mail