Valentina Lodovini, attrice affascinante e donna solare

Valentina Lodovini, tra le giovani leve più capaci apparse sul grande schermo, è una donna tipicamente mediterranea e fortemente seduttiva nonostante lei dica di essere goffa nei rapporti con l'altro sesso.

valentina-lodovini

Valentina Lodovini è un donna tipicamente mediterranea nata in Umbria ma cresciuta a Sansepolcro in provincia d’Arezzo. Capelli lunghi e bruni, sguardo caldo e magnetico, forme morbide e prorompenti. Il suo debutto non è troppo lontano nel tempo. E’ una delle nuove protagoniste del nostro cinema, in questi ultimi tempi tra le attrici che più si stanno facendo notare.

Piace agli uomini per lo sguardo ammaliante, per le curve sinuose, ma anche alle donne per quel suo fare semplice e schietto, lontano dal gossip e dalle riviste patinate. La ragazza classe 1978, tiene molto alla sua sfera privata, e in merito non trapela nulla. Segno che la sua vita è concentrata solo sul cinema, da sempre la sua passione.

Diplomata al Centro Sperimentale di Cinematografia di Roma nel 2004, ha debuttato sul grande schermo nello stesso anno con il film "Ovunque sei" di Michele Placido, e da quel momento ha sempre puntato a fare breccia nel cuore degli amanti del grande schermo.

Nonostante sia nota anche ai telespettatori (nel 2008 ha interpretato la miniserie televisiva "Coco Chanel" e più recentemente l'altra produzione sempre targata Rai dal titolo "Il segreto dell'acqua"), è il cinema ad averla consacrata. Il primo piccolo ruolo che ha lasciato il segno è nella pellicola diretta da Paolo Sorrentino del 2005 "L'amico di famiglia", in cui interpreta il personaggio intenso di una ragazza vittima di usura.

Poi è la volta del film "A casa nostra" di Francesca Comencini del 2006. Ma è il ruolo ne "La giusta distanza" di Carlo Mazzacurati che le dà notorietà assegnandole la definizione di "anti-Bellucci", cosa che l’ha sempre molto infastidita.

Giustamente, direi. Non la sopporta, ma l’impegno continuo ha fatto dimenticare quella fastidiosa etichetta e oggi merita senz'altro le definizioni di donna determinata, capace, interessante, oltre ad avere (e nonostante abbia) le curve al punto giusto. E il suo successo è appena cominciato...

Recita anche ne "Il passato è una terra straniera" di Daniele Vicari (2008). Il 2009 è un anno fortunato: appare sul grande schermo con "Fortapàsc" per la regia di Marco Risi, e in "Generazione 1000 euro" di Massimo Venier, due ruoli che le fanno vincere il Ciak d'oro come "rivelazione dell'anno".

Nel 2010 al cinema è tra i protagonisti della commedia campione d'incassi "Benvenuti al Sud" di Luca Miniero per cui vince nel 2011 il David di Donatello. Le ultime interpretazioni dell’attrice sono "Passione sinistra" diretta da Marco Ponti del 2013, e l'altra commedia "Una donna per amica" del 2014 diretta da Giovanni Veronesi in cui interpreta Lia, la bella collega del protagonista.

Donna seduttiva (nonostante dica di essere piuttosto goffa nelle relazioni!), coinvolgente, vera, poliedrica, professionale. Ci sembra abbia tutte le carte in regola per continuare a percorrere la via del successo.

Foto | LodoValentina @Twitter

Foto Galleria | via Facebook - Facebook - Valentina-Lodovini @Facebook

  • shares
  • Mail