La lotta per la parità di genere si fa con 6 hashtag

Un hashtag per dire basta, per promuovere i diritti delle ragazze e delle donne nel mondo, per farci sentire vicine e unite: ecco i sei “cancelletti” legati a battaglie per la parità di genere.

Il mondo è cambiato e anche le battaglie sociali si sono adeguate ai nuovi mezzi di comunicazione. Quando prima si lottava a colpi di striscioni, sit-in e reggiseni sventolanti, oggi si usano gli hashtag. Il famoso cancellato è diventato un link che unisce voci, pensieri e ideali comuni. Se volete approfondire sui social network il tema dei diritti delle donne, della parità di genere e soprattutto se volete univi alla lotta alla discriminazione esistono ben 6 potentissimi hashtag.

hashtag

Ecco qui:


  • #GeenaOnGender, con il quale si promuove un cambiamento nella rappresentanza femminile nel mondo dello spettacolo: ridurre gli stereotipi e promuove il talento. Promuovono questa campagna Geena Davis, Moira Forbes, Donne Media Center, UN Women e Catapult.
  • #ALLINFORHER per promuovere il finanziamento di attività che favoriscono il progresso femminile.
  • #HeForShe (di cui abbiamo recentemente parlato per il discorso di Emma Watson) per ottenere parità di genere tra uomini e donne.
  • #ItsOnUs per combattere la violenza sessuale nei campus universitari. Si tratta di una campagna istituzionale, promossa dalla Casa Bianca.
  • #girlsCHARGE per educare le ragazze: favorire l’istruzione femminile nel mondo è un modo per dare alle donne uno strumento per farsi una posizione ed essere indipendenti dagli uomini.
  • #GirlsCount: per garantire alle bambine un’identità. Molto spesso restano invisibili, perché non vengono registrate alla nascita.

Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail