Come si festeggia San Valentino nel mondo e quali sono le mete più gettonate?


Il 14 febbraio si festeggia San Valentino, la festa degli innamorati, e tutte (o quasi) le coppie del mondo si stanno preparando per passare una serata romantica. C’è chi preparerà una cena afrodisiaca, chi invece ha comprato i biglietti per uno spettacolo teatrale, chi sommergerà il partner di fiori e di cioccolatini e chi sta pensando a un weekend molto particolare. Ogni Paese interpreta questa ricorrenza in modo diverso.

Per esempio, in Inghilterra è il giorno delle dichiarazioni anonime. Biglietti romantici e fiori vengono inviati senza firma, in modo che il destinatario, quindi l’oggetto del desiderio, si attivi per scoprire chi sia il pretendente. C’è di più. Le ragazze single, la mattina del 14 febbraio, si devono alzare, aprire la finestra e guardare chi sta passando. Se trattati di un uomo, ci sarà un matrimonio entro l’anno.

Il cioccolato è un dono classico, ma non è l’unico. Gli spagnoli, che sono romantici per cultura, regalano alla propria amata delle rose rosse. In Danimarca, invece, il regalo tradizionale è un mazzo di fiori bianchi, gli “snowdrops”, che vengono donati agli amici. Il Giappone, le ragazze devono donare a fidanzati o amici una scatola di cioccolatini. Il rito è chiamato “giri-choko”. “tomo-choko” è invece lo scambio di cioccolatini tra ragazze. Gli uomini ricambieranno i doni ricevuti il 14 Marzo, “TheWhite Day”(Giornata Bianca) regalando alle ragazze del cioccolato bianco.

Gli americani amano moltissimo questa festa: di solito scrivono dei bigliettini. È usato anche che le bambine realizzino un messaggio d’amore per il loro papà. Gli olandesi regalano, invece, un cuore di liquirizia. Le mete più gettonate? Oltre alla cena al ristorante, ci sono le città: Parigi e Venezia, le più romantiche. Bello anche un weekend di benessere in una spa in montagna.

Foto | publicdomainpictures.net

  • shares
  • Mail