Le ricette tradizionali della Festa del papà


Le ricette tradizionali per la Festa del papà sono buone e quasi sempre molto povere, nate molti anni fa per dare il giusto onore al padre famiglia e San Giuseppe. Il 19 marzo si festeggiano tutti i papà ma soprattutto San Giuseppe, il santo protettore dei poveri e dei falegnami. Secondo la tradizione, in questo giorno, si invitavano i poveri al banchetto di san Giuseppe, il sacerdote benediva la tavola e i poveri e i servi venivano serviti dai padroni di casa.

Ma quali sono le ricette tipiche per la Festa del papà? Uno dei primi piatti più buoni è caratteristici è la pasta e ceci di San Giuseppe, una zuppa saporita e molto povera. Buonissimi anche i cardi fritti in pastella fatti con il lievito di birra e poi il classico baccalà fritto. La ricotta fritta potete servirla come secondo o antipasto, dovete mescolarla con le uova, sale, pepe, poi la passate nella farina e friggete i bocconcini in olio caldo.

Sul versante dolci non c’è che l’imbarazzo della scelta. Uno dei classici dessert per la festa del papà sono le zeppole di san Giuseppe napoletane, frittelle deliziose farcite con la crema pasticcera e un’amarena sciroppata. A Roma non si rinuncia ai bignè di San Giuseppe, frittelle rotonde farcite con la crema e decorate con lo zucchero a velo.

Buonissime anche le frittelle di riso del Nord Italia e le zeppole di riso fritte e poi passate nel miele che sono uno dei piatti più buoni e amati della tradizione della cucina siciliana. A Palermo invece si preparano gli Sfinci di San Giuseppe, delle frittelle farcite con una crema di ricotta, pistacchio tritato e arancia candita.

Foto|da Flickr di News21 - National

  • shares
  • Mail