Ragazza muore per un tatuaggio a Milano a causa di uno shock settico

A Milano una ragazza è morta poche ore dopo aver fatto un tatuaggio, le indagini sono aperte


Una ragazza è morta meno di due giorni dopo aver fatto un tatuaggio, Federica a soli 23 anni è volata in cielo molto probabilmente a causa di uno shock settico. La giovane ragazza milanese aveva fatto un tatuaggio giovedì in un centro specializzato di Milano che è sempre stato a norma, già la sera non si sentiva bene, ma pensava fosse un malessere passeggero. Il giorno dopo la sua amica ha notato che Federica continuava a stare sempre più male e di prima mattina l’ha portata in ospedale, al San Giuseppe di Milano.

Purtroppo la ragazza era in condizioni molto gravi, subentra una emorragia inarrestabile e viene subito trasferita al Policlinico, nel reparto di rianimazione, la diagnosi è “gravissimo choc infettivo”, la situazione è molto grave e Federica muore nella notte tra venerdì e sabato. I medici hanno provato di tutto ma non sono riusciti a salvarla e all’una e mezza di notte hanno dichiarato il decesso.

Data la giovane età di Federica e il tatuaggio fatto appena prima di iniziare a star male, è stata subito aperta un'inchiesta per omicidio colposo a carico di ignoti, il pm di turno Vittoria Mazza, ha anche disposto gli esami autoptici per capire cosa è accaduto. L’autopsia si dovrebbe eseguire tra domani e mercoledì, non appena il pm avrà ricevuto le cartelle cliniche dei due ospedali in cui è stata ricoverata Federica: il San Giuseppe e il Policlinico.

Si ipotizza un’allergia all’inchiostro usato per il tatuaggio, dato che le norme igienico-sanitarie hanno sempre avuto esiti positivi, ma si faranno accertamenti anche sugli esami diagnostici fatti alla ragazza, soprattutto se in alcuni è stato usato il mezzo di contrasto.

Nulla potrà far tornare Federica in vita ma speriamo si faccia luce sulla vicenda in modo che cose del genere non si ripetano.

Fonte | ilmessaggero.it
Foto | da Flickr di wolfgangfoto

  • shares
  • Mail