Violenza sulle donne

La violenza sulle donne è sempre da condannare: è una piaga che colpisce, purtroppo, ogni paese del mondo. I telegiornali, i giornali, i siti internet che trattano le news più importanti non passano giorno senza raccontarci storie di donne che hanno subito violenze, da sconosciuti o da persone a loro vicine, persone che dicono di amarle, come fidanzati, compagni, mariti, padri.

Il problema della violenza sulle donne è molto delicato e i governi dovrebbero intervenire per proporre pene più severe verso chi si macchia di questo reato. Molto spesso la cronaca nera ci racconta di donne che subiscono per anni violenze, fisiche e psicologiche, storie che nel peggiore dei casi culminano con la morte delle povere vittime. E in Italia le vittime di femminicidio purtroppo sono moltissime, ogni anno!

Per violenza sulle donne si intende ogni tipo di violenza, psicologica e fisica, che viene perpetrata contro il sesso femminile, basata sul genere (non a caso spesso si parla proprio di violenza di genere. La volenza sulle donne è considerata una violazione dei diritti umani.

Da tempo donne e uomini di tutto il mondo lottano per evitare nuove storie di violenza sulle donne: non a caso già nel 1993 è stata stilata la "Dichiarazione sull'eliminazione della violenza contro le donne", che indica come violenza sulle donne

qualsiasi atto di violenza per motivi di genere che provochi o possa verosimilmente provocare danno fisico, sessuale o psicologico, comprese le minacce di violenza, la coercizione o privazione arbitraria della libertà personale, sia nella vita pubblica che privata.


Il tema della violenza sulle donne è diventato di dominio pubblico, anche se a livello politico spesso se ne parla solo senza mai attuare fatti concreti che possano risolvere questa brutta piaga della società.