Le frasi belle per la Festa della mamma ispirate dai grandi poeti

Una frase per rendere omaggio alla mamma è un pensiero importante e come tale non solo deve essere elaborato, ma anche sentito. Ecco quindi le parole di una rosa di grandi poeti.




Per la Festa della mamma potete tranquillamente utilizzare le frasi qui sotto per gli auguri. Mi raccomando siate onesti e mettete l’autore. Non importa che non sia una vostra creazione (soprattutto se non siete riusciti a trovare la giusta ispirazione), ciò che conta è che il messaggio arrivi con tutto il cuore.


  • Mi sembrano i canti di culla
che fanno ch’io torni com’era
sentivo mia Madre… poi nulla
sul far della sera (Giovanni Pascoli)

  • Il bambino chiama la madre e domanda:
Da dove sono venuto? Dove mi hai raccolto?
La mamma ascolta, piange e sorride mentre
stringe al petto il suo bambino.
“Eri un desiderio dentro il cuore” ( Tagore)

  • E se l’anima mia fosse dannata,
so chi pregando, allor mi salverebbe
o Madre mia! (Rudyard Kipling)

  • Di solito la madre, più che amare il figlio, si ama nel figlio. (Kant)

  • Quel sorriso mi ha salvato
da pianti e da dolori (Salvatore Quasimodo)

  • Non pianger più. Torna il tuo diletto figlio
a la tua casa. E’ stanco di mentire.
Vieni, usciamo. Tempo è di rifiorire. (Gabriele D’Annunzio)

  • Il cuore di una mamma è un abisso in fondo al quale si trova sempre un perdono. (Honorè De Balzac)

  • Sempre una madre aspetta il ritorno di suo figlio sia se questi se n’è andato in un paese vicino o in uno molto lontano…. (William Shakespeare)

  • Le verità che contano, i grandi principi, alla fine, restano sempre due o tre. Sono quelli che ti ha insegnato tua madre da bambino. (Enzo Biagi)

  • La mia sola consolazione, quando salivo per coricarmi, era che la mamma venisse a darmi un bacio non appena fossi stato a letto. (Friedrich Nietzsche)


Foto | Pinterest

  • shares
  • Mail