Rossella Falk è morta, Pinkblog la ricorda cosi

Si è spenta Rossella Falk, una grande attrice italiana che ricordiamo per le sue grandi interpretazioni cinematografiche e teatrali: ecco chi era e quali sono stati i suoi più grandi successi.

Rossella Falk

Si è spenta all'età di 86 anni Rossella Falk, una grande attrice italiana interprete di piece teatrali e di opere cinematografiche davvero molto importanti per il mondo dello spettacolo e fondatrice della Compagnia dei giovani. E' morta a Roma, città che le aveva dato i natali, creando un grande vuoto, che potrà essere colmato solo dall'eredità artistica che ci ha lasciato.


Morta Rossella Falk

Rossella Falk David di Donatello
Rossella Falk David di Donatello
Rossella Falk al Festival di Venezia
Rossella Falk al Festival di Venezia
Rossella Falk ed Enrico Lucherini
Rossella Falk a Venezia

Dopo aver dato l'addio a Anna Proclemer, ecco che un altro simbolo forte del teatro italiano ci lascia: Rossella Falk è stata una grande attrice, particolarmente amata da registi del calibro di Federico Fellini e Luchino Visconti, amica di un mostro sacro della lirica come Maria Callas.

Rossella Falk era stata soprannominata la Greta Garbo italiana, per il suo fascino e per la sua bravura. Nata a Roma il 10 novembre del 1926 si chiamava in realtà Antonia Falcazappa: dopo essersi diplomata all'Accademia di arte drammatica, alla fine degli anni quaranta comincia a lavorare a teatro, debuttando nel 1948 al Teatro La Fenice di Venezia nell'opera Sei personaggi in cerca d’autore.

Con Luchino Visconti alla direzione della compagnia di Paolo Stoppa e Rina Morelli intepretò tantissimi ruoli di successo al teatro Eliseo di Roma (Un tram che si chiama desiderio, La Locandiera, Il seduttore). Collaborò anche con il rivale di Visconti, Giorgio Strehler, nella commedia La mascherata, dove conobbe Romolo Valli, suo storico compagno artistico.

Nel 1954 nasce la compagnia De Lullo-Falk-Buazzelli-Guarnieri-Valli meglio nota come la Compagnia dei giovani, con le interpretazioni di Pirandello e altri grandi commedie: il grande successo durò fino alla morte di Valli, anche se in realtà la compagnia si era già sciolta.

Non solo teatro per la più grande Signora delle Camelie che abbiamo avuto. Se il palco era la grande passione di Rossella Falk, l'attrice ha anche recitato al cinema: la ricordiamo in 8 e 1/2 di Fellini, in "Io la conoscevo bene" di Antonio Pietrangeli e persino un film ad Hollywood, Quando muore una stella di Robert Aldrich. Nel 2000, invece, ha recitato per Dario Argento in Io non ho sonno.

L'attrice ha anche donato nel 2007 al Gabinetto Vieusseux di Firenze i suoi copioni e la corrispondenza con Paola Borboni, testimonianza di una grande storia artistica che si è spenta a Roma per sempre!

Via | La Stampa

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail