La mastectomia preventiva di Angelina Jolie suscita reazioni di stima e solidarietà

A sostegno della scelta di Angelina Jolie di rendere pubblica la sua operazione di doppia mastectomia preventiva, arrivano le reazioni da parte di Hollywood e non solo.

La lettera che Angelina Jolie ha inviato al New York Times per parlare della sua operazione di doppia mastectomia preventiva ha suscitato, come era giusto, scalpore e solidarietà. Ora, dal patinato mondo di Hollywood, così come dai piani alti della politica arrivano reazioni di stima e appoggio, per una donna che ha avuto il coraggio di rendere pubblico un problema personale e serio. La Jolie, la cui madre Marcheline Bertrand, era morta di cancro alle ovaie nel 2007, si era sottoposta ad un test per valutare se era portatrice del cosiddetto "gene difettoso", che sarebbe alla base di cancro a ovaie e seno. Con l'operazione effettuata, il rischio di tumore al seno è sceso dall'87% al 5%.

Sharon Osbourne: La rivelazione di Angelina Jolie? La rende ancora più sexy

Parole di grande stima arrivano da Sharon Osbourne, moglie celebre del leader della band heavy metal anni 70 dei Black Sabbath. La Osbourne, che aveva in passato effettuato la medesima scelta della Jolie, in quanto anche lei portatrice del gene Brca1, si era sottoposta ad intervento di doppia mastectomia, sensibilizzando le donne e l'opinione pubblica con un toccante contributo televisivo attraverso i principali canali americani.

La rivelazione di Angelina Jolie? La rende ancora più sexy!

Così la Osbourne si esprime a commento della decisione della futura signora Pitt. Sharon, che racconta di aver subito lo stesso intervento all'età di 56 anni, dice di essersi commossa vedendo accanto a se ragazze poco più che ventenni, in ospedale per la stessa ragione. Secondo la signora Osbourne, il gesto della Jolie darà forza proprio alle giovanissime, spingendole anche ad una buona prevenzione e a controlli più attenti.

Zoe Saldana e Zachary Quinto: Da Angelina Jolie coraggio esemplare

Grande ammirazione e apprezzamento arrivano anche dall'attrice Zoe Saldana, che dalla premiere del film Star Trek a Los Angeles, esprime il suo pensiero solidale alla collega, attraverso le telecamere. Per la bellissima protagonista di Avatar, il gesto della Jolie di voler condividere con il mondo una cosa così personale come una doppia mastectomia è segno di grande coraggio e sensibilizza tutte le donne alla prevenzione.

Incalza Zachary Quinto, altro attore del nuovo Star Trek, che nella stessa occasione della Saldana dice la sua sul gesto di Angelina:

Non ho avuto ancora modo di leggere la lettera della Jolie pubblicata sul New York Times, ma credo che tutte le persone con il suo livello di notorietà dovrebbero fare cose di questo genere. È un gesto di grande classe e impatto sociale.

La premier Australiana: Mastectomia Angelina Jolie? Difficile mettersi nei suoi panni

Anche dal mondo della politica arrivano alcune reazioni. Il primo ministro australiano, Julia Gillard, mostra la sua vicinanza alla Jolie, esprimendo non solo solidarietà alla donna ma riconoscendole anche un gran coraggio, sia per la scelta di operarsi, sia per quella di non tacere questa decisione.

Non riesco a immaginare come mi sentirei se dovessi prendere la decisione di Angelina Jolie che ha scelto di sottoporsi a una doppia mastectomia per prevenire il rischio di cancro al seno.

E in effetti di decisione coraggiosa trattasi. La Jolie l'ha presa per garantire ai suoi figli una certa sicurezza e stabilità emotiva, essendoci grandi probabilità che il gene difettoso la costringesse a fronteggiare la stessa malattia che le aveva portato via sua madre. A prendere la medesima decisione ricordiamo anche Christina Applegate e Kathy Bates, due altre celebrità che hanno combattuto e vinto la lotta contro il cancro al seno, optando per la doppia mastectomia, sia curativa sia preventiva.

  • shares
  • Mail