I danni causati dalla dieta Dukan e le controindicazioni

La dieta Dukan è sicuramente uno dei regimi ipocalorici dimagranti più seguiti al mondo, sia dai divi dello showbiz che da "gente comune", eppure viene osteggiata da molti nutrizionisti. Vediamo perché



I libri, le ricette, i prodotti per seguire la dieta Dukan imperversano ormai da qualche anno, e sono tantissime le persone che sono riuscite a dimagrire grazie al regime alimentare ipocalorico e iper proteico inventato dal medico francese Pierre Dukan. Peccato che, però, tante ombre si siano quasi immediatamente addensate intorno a questa dieta e al suo creatore.

Se Dukan è stato addirittura radiato dall'ordine dei medici di Francia, il suo regime dimagrante è stato messo sotto accusa per i possibili danni che può arrecare all'organismo, specialmente se seguito per un periodo di tempo prolungato. E tuttavia, i seguaci sono sempre molti, perché, e questo è un dato di fatto incontrovertibile, la dieta Dukan funziona, fa dimagrire. Ma esattamente a quali rischi va incontro chi decida di seguirla, e per chi questa dieta è controindicata?

Intanto, una doverosa precisazione a proposito del dott. Pierre Dukan. C'è un preciso motivo per cui l'Ordine dei medici di Francia ha deciso di radiarlo, e non ha tanto a che vedere con la dieta quanto con la deontologia professionale e on la serietà che è mancata. Infatti il medico prescrisse per mesi ad una sua paziente un farmaco blocca-fame che avrebbe dovuto aiutarla a dimagrire. Peccato che fosse un farmaco per il diabete, malattia di cui, manco a dirlo, la donna non soffriva affatto, ma che era cardiopatica, una condizione incompatibile con l'assunzione del medicinale incriminato, peraltro successivamente ritirato dal mercato. Partita la denuncia, il conseguente provvedimento disciplinare fu proprio la radiazione per Dukan.

Già questo fatto dovrebbe metterci quantomeno sull'attenti. Ma i motivi per cui i nutrizionisti sconsigliano questo specifico regime alimentare, è che è estremamente sbilanciato, prevede una scelta alimentare povera, sostanzialmente ridotta a proteine, poche vitamine e sali minerali, mentre è praticamente azzerato l'apporto di carboidrati, sia semplici che complessi. In questo modo nell'organismo si innesca un processo di chetosi, ovvero una iper produzione di corpi chetonici nel sangue che servono per compensare l'assenza di glucosio, indispensabile per produrre energia. Alla lunga questo processo provoca danni a livello renale, senza contare che le troppe proteine, soprattutto di origine animale, se abbassano l'indice glicemico, possono però scompensare il cuore e aumentare il livello di colesterolo.

Assolutamente sconsigliata in gravidanza e durante gli anni dello sviluppo, la dieta Dukan potrebbe essere seguita per un tempo breve solo da persone adulte in perfetta salute. Certo, i chili si perdono in breve tempo, e questo è positivo, ma non è provato che poi il dimagrimento sia permanente. Anzi, è molto facile recuperare il peso smaltito una vota che si sia ritornati ad un regime alimentare normale. Alla luce di questo ragionamento, ognuno è libero di provare la dieta Dukan, ma è importante avvisare il proprio medico, fare gli esami di controllo prima di cominciare, e non seguirla per un lasso di tempo eccessivo.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail