I metodi naturali per avere denti più bianchi e sani

Denti bianchi, sani e splendenti a prova di flash fotografico? È possibile! Basta avere una corretta igiene orale e sfruttare alcuni metodi naturali che illuminano il sorriso.

A chi non è capitato di sorridere a labbra strette dinanzi ad un flash fotografico alzi la mano. A parte le più sicure della bellezza del proprio sorriso, molte donne non sempre si sentono a loro agio a mostrare con fierezza i denti. Macchie da nicotina, teina e caffeina, una scorretta igiene orale e talvolta anche la genetica (non tutti i denti hanno la stessa colorazione di base), contribuiscono a questo disagio, che ci porta talvolta a fare la classica smorfia della Gioconda di Leonardo quando invece vorremo esplodere in una risata contagiosa.

Ma niente paura, perché oltre ai costosi metodi di sbiancamento del dentista che, tuttavia, sono quelli che garantiscono una certa durata ed efficacia di trattamento, esistono anche metodi naturali sicuri e a buon mercato per avere denti più bianchi e sani. La base è, ovviamente, partire da una buona pulizia dentale quotidiana, dalla limitazione delle sostanze che anneriscono o ingialliscono la dentina e dall'abitudine di fissare visite odontoiatriche di controllo a scadenze regolari. Perché, si sa, non c'è bellezza senza salute della bocca!

Il metodo più classico per un sorriso da fata è certamente quello che combina mezzo cucchiaio di bicarbonato di sodio con mezzo cucchiaino di sale marino e una goccia di olio essenziale di limone o menta. Il composto va mescolato e frizionato con lo spazzolino da denti inumidito in acqua su tutta la superficie dentale. Il bicarbonato è un disinfettante naturale e la sua combinazione con l'acqua lo rende anche un ottimo smacchiatore. Tanto più che sale e olio di limone aiutano anche ad abbassare il ph acido della bocca e a ridurre carie e alitosi.

Altro mix efficacissimo è quello a base di argilla verde o illite (un cucchiaio), più la solita (e opzionale) goccia di olio essenziale di menta o limone. Anche in questo caso si usa lo spazzolino inumidito, si preleva la miscela dal suo contenitore e si spazzolano i denti. Siccome l'argilla ha azione lievemente abrasiva (da qui il suo potere sbiancante), si consiglia di usare questo metodo non quotidianamente, bensì una volta ogni 7-10 giorni. E attenzione anche ai dentifrici che la contengono nella lista INCI per le stesse ragioni: non sono da usare per una pulizia giornaliera per non rischiare di danneggiare lo smalto.

Altro metodo naturale che, stavolta, agisce dall'interno, è quello di consumare frutta e verdura, in primis perché tutti i vegetali rimineralizzano ossa e denti. In più gli ortaggi dalla colorazione verde intenso hanno il potere di creare una patina protettiva anti macchie che aiuta i denti a restare del giusto colore. Mentre fragole e banane sono la frutta top per avere un sorriso sanissimo. Anche le mele fanno la loro parte, pulendo a fondo la bocca e lasciando l'alito fresco.

E sempre parlando di frutta, dobbiamo proprio ricordare che la buccia di banane e arance, se strofinata per qualche minuto dopo la quotidiana pulizia dentale, dà un effetto white decisamente lodevole. Basta usare la parte interna di ambo le bucce e "massaggiarle" sulla dentatura per un paio di minuti. Potassio, magnesio e manganese agiranno da sbiancanti naturali.

In ultimo, il trucco dell'ultimo minuto (nel vero senso della parola!). Quando siete nella fase del maquillage, non scordate mai di truccare le labbra nel modo più congeniale: stendete il vostro consueto rossetto e poi passate su tutta la superficie uno strato di gloss blu. Per magia i denti sembreranno istantaneamente più bianchi. Provare per credere.

Foto | da Flickr di mac.ry

  • shares
  • Mail