Le reginette di Miss USA posano nude per la campagna no-fur della PETA

Sentirsi belle nella propria pelle, lasciando agli animali la loro. Questo è il messaggio lanciato dalle reginette di Miss USA che hanno posato senza veli per la Peta. Continua così la campagna etica no-fur.

Il video non lo inseriamo a giusta ragione (non tanto per le nudità delle ragazze, quanto per le immagini crude di violenza contro gli animali), ma segnaliamo volentieri l'ennesima iniziativa Peta a sostegno della campagna no-fur (senza pelliccia). Stavolta coinvolte quattro reginette di bellezza di Miss USA, che hanno posato senza veli per il fotografo Fadil Berisha.

Il motto delle fantastiche quattro (Susie Castillo , Shandi Finnessey, Shanna Moakler e Alyssa Campanella) è Sentirsi belle nella propria pelle, lasciando agli animali la loro e per rafforzare il concetto le ragazze hanno scelto di mostrarsi svestite e di partecipare ad un video di sensibilizzazione sulla tematica animalista, che mira a denunciare anche taluni cliché ancora presenti nel mondo dello spettacolo.

Alle vincitrici di Miss USA, infatti, viene spesso donata una pelliccia, considerata il capo che rende bella e femminile la donna da secoli. Un oggetto di potere, così come l'auto sportiva per gli uomini. Ma questa pessima visione delle cose ha delle conseguenze su vite di animali innocenti, che vengono scuoiati vivi per mantenere integra la morbidezza e la luminosità del pelo. Quello stesso pelo che poi viene conciato e utilizzato per frivoli (concedeteci l'aggettivo) capi di abbigliamento.

Dice Shandi:

Mi disgusta profondamente l'idea che si possa indossare la pelle di un essere vivente sul proprio corpo. Se si trattasse di pelle umana di certo saremmo indignati al solo pensiero e allora dove sta la differenza?

Reginette di bellezza e ambasciatrici di eticità, le quattro ragazze hanno espresso la propria opinione e hanno aderito alla campagna no-fur con convinzione. L'obiettivo è far riflettere soprattutto le altre donne sulla non necessità di indossare pelli e pellicce animali per sentirsi belle. Per quello è sufficiente il proprio corpo e, ovviamente, un animo gentile che rispetta ogni forma di vita esistente su questo pianeta.

Per vedere l'articolo ufficiale e il video integrale della campagna vi rimandiamo al link sottostante della Peta. Da qui potete anche compilare il form per attestare il proprio impegno ad essere Fur-Free. Un piccolo gesto che rende più bello il mondo.

Via | Peta

  • shares
  • Mail