Bilirubina alta e patologia di Gilbert, le cause e le cure

La sindrome di Gilbert è una patologia abbastanza diffusa e per nulla grave. Si tratta di un disordine ereditario del metabolismo della bilirubina e molte pazienti non se ne accorgono per tutta la vita.




La sindrome di Gilbert è caratterizzata da dei valori sballati del fegato. Perché mai? Questa malattia consiste in una capacità minore del fegato di metabolizzare la bilirubina e di conseguenza aumenta la concentrazione di questa sostanza in circolo. Le cause di trasmissione non sono ancora chiare. Si crede che sia ereditario.

Come abbiamo detto in precedenza, la sindrome è caratterizzata da iperbilirubinemia cronica, che può causare anche itteri. Tra i sintomi più comuni ci sono la stanchezza, la debolezza, dolori addominali, mancanza di appetito e dispepsia. In verità la patologia è caratterizzata nella maggior parte dei casi da asintomaticità e ci persone che scoprono di essere affetti da Gilbert solamente a seguito di comuni esami del sangue di routine.

Come si cura? Non ci sono in realtà delle cure. Si convive con il Gilbert per tutta la vita. Sicuramente, scoperta la malattia, si chiede al paziente di condurre una vita sana, magari evitando i momenti di stress acuto e soprattutto non esagerando con certi alimenti, come le fritture, gli alimenti e gli integratori proteici e cibi ricchi di grassi, e non bisogna bere troppo alcol. Queste sono le indicazioni base, poi ogni caso è un mondo a sé e sarà il medico a decidere come gestire la sindrome, sempre che ce ne sia bisogno.

Via | My Personal Trainer

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail