Cinquemila proiettili per ritrarre Putin

L’opera è stata realizzata con i proiettili recuperati nelle zone in cui i separatisti dell’est filorussi combattono contro l’esercito di Kiev

L’artista Daria Martchenko ha realizzato un ritratto del presidente russo Vladimir Putin con cinquemila proiettili veri ritrovati nelle campagne dell’Ucraina, in una zona in cui i separatisti dell’est filorussi combattono contro l’esercito di Kiev.

Come si può notare dalle immagini del video in apertura, l’opera cambia a seconda dell’illuminazione.

Potrebbe anche somigliare a Superman. Ma l’espressione che mi piace di più è quando sembra vigilare sul pubblico, sopra a tutti noi,

spiega Daria Martchenko che ha intitolato la propria opera “Il volto della guerra”. I proiettili per questo insolito ritratto alto due metri sono stati forniti da un amico del movimento di Maidan e poi dai combattenti ucraini appartengono alle due parti che del conflitto:

I proiettili rappresentano un simbolo delle vite perdute ma anche il prezzo da pagare per l’indipendenza,

ha concluso l’artista che lavora nella capitale Kiev.

Via | Askanews

Foto | Askanews