Il liquore alla menta da fare in casa, fresco e digestivo

Il liquore alla menta è una valida alternativa agli altri distillati di frutta ed erbe che si servono in estate. È fresco, digestivo e si può preparare in casa. Vediamo come farlo.

In estate il re dei liquori è certamente il limoncello, seguito dai distillati alla frutta un po' agrumati da bere freddi di ghiacciaia. Ma il buon sapore del liquore alla menta e il suo mirabile effetto digestivo, fanno concorrenza a qualsiasi altra bevanda alcolica con simili proprietà. Vediamo come fare questo prodotto in casa, in modo da poter offrire agli ospiti un gustoso drink artigianale alla fine di un pasto abbondante.

Per circa 1 litro di liquore serviranno: mezza tazza d'acqua, 1 tazza di zucchero, 2 cucchiaini rasi di estratto di menta piperita, 3 tazze di vodka, 10 foglie di menta lavate e asciugate, 5 gocce di colorante alimentare verde (opzionale).

Si comincia dallo sciroppo di zucchero unendo l'acqua con quest'ultimo e con le foglioline di menta e mettendo il tutto in una casseruola. Fate andare a fuoco medio mescolando di tanto in tanto fino a che lo zucchero non si è sciolto e da questo momento in poi tenete sul fornello per altri dieci minuti, diminuendo un po' la fiamma (non deve bollire). Dopo di che spegnete, lasciate in infusione per altri dieci minuti, togliete le foglie di menta e fate freddare.

In una bottiglia di vetro sterilizzata dotata di coperchio a chiusura ermetica, versate la vodka, lo sciroppo aromatico di zucchero e l'estratto di menta piperita. Chiudete il tappo, agitate bene e poi riponete la bottiglia in un luogo buio e fresco della casa per un paio di settimane. Ogni 2-3 giorni rimestate il contenuto della bottiglia per evitare che ci siano dei sedimenti sul fondo. Passati i 15 giorni riponete in frigo o freezer e tirate fuori all'occorrenza per consumare.

Foto | da Flickr di CPulidori

  • shares
  • Mail