L'evoluzione nel rapporto di coppia e come superare le crisi con il partner

Il rapporto di coppia cresce insieme a noi e non è mai uguale nel corso degli anni di convivenza con il nostro partner. Ecco, allora, come si evolve nel tempo, quali sono i cambiamenti che dobbiamo affrontare per evitare crisi di coppia.

evoluzione nel rapporto di coppia

L'evoluzione nel rapporto di coppia è un fatto innegabile: l'amore dopo tanti anni di fidanzamento o di matrimonio non è uguale a quello dei primi giorni di passione, ma non per questo vuol dire che sia finito. Il rapporto di coppia, così come le persone che ne fanno parte, crescono e i loro sentimenti mutano nel corso del tempo, pur rimanendo intatti.

La vita di coppia non è facile da affrontare: moltissimi gli ostacoli che possono minare anche le più solide basi e proprio i cambiamenti che l'amore subisce nel corso del tempo passato insieme può provocare una crisi tanto profonda da far credere che quel nobile sentimento sia finito per sempre. Bisogna solo accettare i cambiamenti inevitabili, affrontarli insieme, per poter vivere serenamente.

Il rapporto di coppia subisce delle fasi evolutive, che assomigliano molto a quelle di sviluppo della prima infanzia. C'è una prima fase definita di attaccamento, dove la coppia vive in simbiosi, sempre unita, sempre insieme, dove si pensa che entrambi gli individui siano uguali, le due metà della stessa mela.

Queste considerazioni portano a credere di essere talmente simile che quando si passa alla fase successiva, quella della differenziazione, il mondo crolla addosso ai due protagonisti: entrambi capiscono di non essere la stessa persona, le individualità emergono e si rischia di affrontare una crisi assolutamente profonda, se non si hanno gli strumenti giusti per affrontarla.

Solamente quando si saranno accettate le differenze tra i due individui, quando si saranno accettati pregi e difetti, quando entrambi avranno capito che l'amore è cambiato e non più dipendenza ma "vita insieme", allora si potrà passare alla fase del riavvicinamento e a quella di mutua interdipendenza, dove i soggetti mantengono le proprie individualità pur ricordandosi di essere una coppia e quindi dipendenti l'uno dall'altro e condividendo gli stessi obiettivi e gli stessi valori comuni. Questa è la fase più profonda, alla quale spesso è difficile arrivare a causa dei problemi di coppia che intercorrono dopo la prima fase di innamoramento!

Via | Centropoiesis

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail