Come mettere i bigodini in casa per una messa in piega perfetta

Montare i bigodini non è complicato, ci vuole solo un po’ di pazienza e un po’ di manualità. La cosa migliore è farsi sempre aiutare da un paio di mani in più, in modo tale da essere precisi nei punti più complicati, per esempio dietro.




Avere una piega perfetta non è per nulla facile, almeno per alcune ragazze. Ci sono donne che sembrano sempre uscite dal parrucchiere e donne che sembrano “scappate di casa” qualsiasi cosa facciano. I bigodini sono un’ottima alternativa alla spazzola e per certi versi sono molto più facili da utilizzare. Ne esistono di dimensioni differenti: più piccoli servono ad arricciare i più ampi, invece, a stirare.

Più quindi il bigodino sarà grande, più riuscirete a creare una piega semi liscia e morbida. Come si mettono? Prima cosa si lavora sui capelli appena lavati e bagnati. Passate un pochino il phon per eliminare l’umidità in eccesso. Poi pettinate bene le chiome e dividete la testa in settori, considerando anche l’apertura della riga e se avete del crespo da tirare e/o nascondere.

Iniziate a montare i bigodini da dietro. Ciocca per ciocca va pettinata e arrotolata partendo dalla punte per fermare l’accessorio alla radice. Usate una forcina per mantenere in posizione il bigodino. Lavorate quindi in verticale e in parallelo. Quando avete finito, si consiglia di posizionare una bella retina sulla testa, per evitare fughe di ciocche. I bigodini davanti si possono montare sia guardando indietro sia guardando in avanti: scegliete in base al tipo di piega e a come volete far cadere le ciocche. Per un’asciugatura rapida e uniforme ci vuole il casco, altrimenti lavorate con un phon con diffusore.

Via | Pinterest

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: