Quali sono i rimedi per riparare capelli sfibrati e secchi?

In autunno i capelli sono spesso fragili, sciupati e secchi. Per riparare la chioma e prepararla alla stagione fredda è necessario adottare alcune strategie per rimetterla in forma. Utile anche l'aiuto del parrucchiere che può sfoltire il taglio e dare respiro al fusto.

I cambi di stagione, oltre a stressare il fisico, possono dare del filo da torcere anche alla nostra bellezza. In particolare a quella dei capelli, che appaiono sfibrati, poco luminosi e secchi. In più magari ci sono alcuni nostri comportamenti sbagliati che ne peggiorano la salute quali il ricorso frequente a colorazioni chimiche, piastre liscianti o arriccianti, permanenti e schiariture con acqua ossigenata. E quindi, per riparare la nostra chioma sciupata, quali rimedi possiamo adottare?

In primis sarebbe bene limitare i trattamenti aggressivi che già da soli mettono a rischio l'appeal della capigliatura, riducendo anche le stirature con la piastra ad una tantum. Il calore elevato ha infatti un effetto disastroso sul fusto che perde la sua naturale riserva di idratazione e si secca. Per la stessa ragione anche la temperatura del phon non deve essere alta, molto meglio un'asciugatura tiepida più lenta che una veloce ma aggressiva.

Poi, non escludiamo a priori una puntata strategica dal parrucchiere di fiducia per una spuntatina. Se non siamo sicure di voler dare un taglio ai capelli possiamo solo chiedergli di accorciare di poche dita le lunghezze, così elimineremo le doppie punte e alleggeriremo il fusto. In più un bravo coiffeur saprà anche suggerirci un hairstyle che tenga in ordine la criniera ma senza ricorrere a strumenti casalinghi che possono rovinare i capelli.

Col nuovo taglio, credeteci, il percorso per farli tornare in salute sarà tutto in discesa. Visto che si va verso l'inverno, periodo freddo che mette a dura prova la cute in generale, è necessario iniziare a riempire le mensole della doccia con prodotti idratanti e nutrienti. Un buono shampoo biologico al miele (rigorosamente senza Sodium Laureth Sulfate), un balsamo all'olio di macadamia o avocado, una maschera riparatrice da applicare una volta a settimana prima del risciacquo finale, sono ottimi alleati nella battaglia contro i capelli sfibrati.

Se lo spessore del fusto non è eccessivamente sottile è una buona cosa anche far precedere l'asciugatura col phon da una veloce applicazione di olio di cocco che protegge e nutre il capello. In caso contrario in commercio possiamo trovare degli ottimi spray organici a base di cheratina e vitamine da vaporizzare sulla testa prima o dopo l'uso dell'asciugacapelli o del diffusore. Queste cure speciali ci permetteranno di riparare ma anche di rinforzare la fibra capillare.

In ultimo, non tralasciamo l'alimentazione, che è la fonte primaria di nutrimento per il corpo, comprese unghie e capelli. Una dieta corretta, completa di sali minerali, vitamine e aminoacidi essenziali è infatti alla base di una buona salute generale dell'organismo ma anche della bellezza esteriore. Se siamo in un periodo di fiacca e i nutrienti dell'alimentazione non sono sufficienti, facciamoci consigliare dal farmacista anche degli integratori. Ci aiuteranno a sentirci meglio ed essere anche soddisfatte dell'immagine che ci rimanda lo specchio.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail