Come si usa l'anello sintetico per fare gli chignon ai capelli?

L'anello per chignon, anche detto "bun ring" è un accessorio che facilita l'acconciatura classica a crocchia. Non serve grande maestria per il suo utilizzo, ma solo un po' di pratica. Vediamo come usarlo.

Lo chignon è una delle acconciature raccolte più chic e amate dalle signore di ogni età. Ma siccome per farlo "a mano libera" serve un po' di manualità e destrezza, per chi non vuole rinunciare ad una bella crocchia pur non avendo esperienza e tempo per farla in modo preciso, sono nati i cosiddetti anelli per chignon o bun ring, degli accessori in materiale sintetico che servono proprio per aiutarci nell'impresa. Si, ma come si usano?

Facciamo una piccola premessa: i bun ring sono di tutte le dimensioni e possono essere usati da tutte le ragazze che abbiano una capigliatura sufficientemente lunga per fare la crocchia. Sono adatti anche a coloro che hanno i capelli sottili o che non hanno una chioma foltissima in quanto in commercio esistono delle versioni foderate con capelli finti di vario colore. In questo modo l'effetto finale diviene molto naturale.

Si inizia spazzolando la capigliatura ed eliminando così gli eventuali nodi. Prendiamo un elastico sottile e facciamo una coda di cavallo stretta: l'altezza della coda è dettata da quanto alto vogliamo che sia lo chignon. Ora infiliamo la coda nell'anello facendolo scendere fino alla base dei capelli, tiriamo la testa in avanti e disponiamo le ciocche a fontana sul bun ring, cercando di coprirlo completamente. Fissiamo poi con un secondo elastico.

Se i capelli sono lunghi ovviamente dovremo curare i ciuffi che escono dall'elastico. Attorcigliamoli intorno a quest'ultimo e fermiamoli con delle mollettine. In poche mosse ecco il nostro perfetto chignon.

Foto | da Pinterest di Yulia Mia

  • shares
  • Mail