Credete nell'amore? Alcuni motivi per non crederci

Le esperienze negative sono sicuramente alla base del disamore.


L’amore è il pilastro fondamentale per moltissime persone e non ne possono fare a meno. Tuttavia c’è un altrettanto elevato numero di persone che non credono nell’amore, poiché lo associano alla sofferenza, a cattive esperienze del passato o come risultato di un’infanzia carente di dolcezza e … amore.

Sono numerosi i motivi per i quali le persone smettono di credere nelll’amore e nella sua capacità di trovare una persona con la quale avere una relazione speciale e vivere una storia d’amore senza soffrire. Le ragioni più tipiche del non credere nell’amore sono:

Brutte esperienze nelle relazioni passate. Una relazione di coppia distruttiva, dare più di quanto si riceve, costante mancanza di corrispondenza delle persone che ci interessano o ricordi negativi possono essere le cause principali del disamore.

Le esperienze segnano nel bene e nel male, e di conseguenza orientano all’uno o all’altro verso. Nei casi negativi si costruisce una corazza per paura di soffrire. E’ completamente logico smettere di credere nell’amore se non si è mai vissuta una storia d’amore felice.

Il problema è che molte persone chiudono le porte e smettono di crederci solo per aver avuto brutte esperienze con alcune persone. Vi siete mai fermati a riflettere che, dato che siamo milioni di persone, se una storia va male con una non deve necessariamente andare male anche con un'altra? Le differenze esistono!

E’ verissimo! Per amore si può soffrire tanto fino ad arrivare al punto di pensare che non vale la pena condividere la vita con qualcuno. Certo, la sfiducia c’è se le esperienze più importanti si sono concluse male.

Altre volte, invece, non è necessario aver vissuto esperienze negative per non credere nell’amore. Molte persone non ci credono per quello che vedono intorno: amici divorziati, coppie che discutono solo, tradimenti, bugie, doppi giochi. Tutte queste informazioni che arrivano al nostro cervello ci turbano e ci fanno pensare che non serve a nulla se alla fine c’è più sofferenza nell’amore che in altri campi della vita.

Ogni persona ha i suoi motivi. E voi, cari lettori di Pinkblog, credete o non credete nell’amore? Vi va di spiegarci perché?

Foto | Flickr

  • shares
  • Mail