La mostra fotografica Cinti contro il femminicidio e la violenza alle donne

Il brand specializzato in calzature e accessori ha organizzato insieme ad una nota organizzazione internazionale una mostra benefica a favore delle donne. Ecco tutti i dettagli sull'evento.

 

La griffe Cinti in collaborazione con Proud Project ha organizzato per lunedì 25 novembre, in occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, una mostra molto speciale. Presso lo store Cinti di Bologna in Via Indipendenza 12 si terrà l'inaugurazione di una mostra fotografica, la "Wear Red Shoes Against Femicide" che, già dal titolo, comunica il messaggio dell'evento: la scarpa rossa si fa espressione di un messaggio forte e deciso come quello di mettere al bando ogni tipo di abuso.

La mostra trae ispirazione da Elina Chauvet e dalla sua marcia delle "scarpe rosse" nelle strade di tutto il mondo ed ha coinvolto tre giovani fotografe -  Silvia PasquettoValeria  Farinella e Noemi Trazzi - che hanno posto al centro dei loro scatti proprio le mitiche calzature rosse.

Asta Raiceviciute ed Elena Friso, rispettivamente Direttrice e Fashion Editor di Proud Project, hanno così spiegato la scelta delle tre professioniste:

"Abbiamo scelto queste artiste, tre donne appartenenti a tre diverse generazioni, perché ognuna di loro ha una propria visione di femminilità. I loro progetti rispecchiano non solo il loro stile ma soprattutto la loro personale visione della donna nel mondo attuale".

L'evento si terrà a partire dalle 18,30 e e parte del ricavato delle vendite della giornata sarà devoluto all'associazione Casa delle Donne per non subire violenza Onlus, presente durante la serata.

Via | Comunicato Stampa Cinti 

  • shares
  • Mail