Come pulire i tappeti di lana senza rovinarli

Pulire i tappeti di lana in casa è molto più economico che portarli in lavanderia. Ma delle volte si evita perchè si teme di fare solo guai. Ecco come procedere per avere dei buoni risultati.

Pulire i tappeti di lana in casa è molto economico piuttosto che andare in lavanderia dove si spende una fortuna (se non sbaglio, la pulizia costa sui 10 euro al chilo). Una volta ho speso parecchio anche io, perchè il tappeto era nuovo. Ma dopo il primo anno, e soprattutto se il tappeto è in una zona dove viene calpestato di continuo, conviene optare per il fai da te.

Prima di lavare il tappeto è bene provvedere a togliere la polvere tra le fibre, quindi passate l'aspirapolvere accuratamente. Poi spolverate su tutta la superficie un po' di bicarbonato, arrotolare il tappeto senza stringerlo troppo e lasciarlo così per una notte. Il bicarbonato serve ad assorbire tutte le impurità e i cattivi odori, poi passare di nuovo l'aspirapolvere sul tappeto per eliminare il bicarbonato.

Dopodichè passate al lavaggio: preparate una soluzione composta da tre parti di aceto una d'acqua, aggiungete solo due gocce di detersivo liquido per i piatti, miscelate e spruzzate il liquido sul tappeto strofinando con una spazzola morbida in maniera da pulire e disinfettare.

Se ci sono macchie avrete un po' di lavoro in più da fare: prima di lavarlo passate con una spazzola morbida una soluzione di sapone neutro e shampoo a secco. Poi passate al lavaggio con acqua e un po' di shampoo apposito per tappeti e spazzolarlo seguendo il verso del pelo. Sciacquare, e lasciarlo asciugare all'aria aperta ma mai sotto il sole.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail