Le micosi delle unghie dei piedi: quali sono e come si curano

Le micosi sono infezioni fungine che possono facilmente interessare i piedi, e specialmente le unghie, provocandone la distruzione. Vediamo sintomi e cure



Le micosi che colpiscono le unghie dei piedi (onicomicosi) sono infezioni fungine che si contraggono facilmente in ambienti umidi e "promiscui", o comunque dal punto di vista igienico non troppo sicuri, come palestre, piscine, ma anche la spiaggia.
Si tratta di patologie non gravi ma che possono distruggere, letteralmente, le unghie delle nostre estremità e quindi creare dei problemi anche alla deambulazione.

Quali sono le micosi delle unghie più frequenti, e come si manifestano? A seconda dei miceti - funghi della pelle - che provocano l'infezione - soprattutto dermatofiti, muffe, Candida albicans - i sintomi possono essere di triplice natura. Ecco le tre forme con cui le onicomicosi si manifestano:


  • La micosi interessa il margine esterno e il letto dell'unghia (nel quale si introducono i funghi), con formazione, sull'unghia, di una macchia giallastra o comunque chiara che si allarga rendendo la superficie ungueale fragile, scabra e friabile, leggermente sollevata
  • Leucoconichia: colpisce la parte esterna dell'unghia che diventa bianca e opaca, sfaldandosi
  • Micosi che colpisce la matrice dell'unghia provocando un'ulcerazione

In tutti questi casi, le unghie dei piedi si ispessiscono e diventano frastagliate, tendono a spezzarsi perché sono fragili, e l'aspetto appare opaco, spesso scuro. Per curare le onicomicosi è necessario rivolgersi ad un dermatologo, che analizzando le condizioni delle unghie stabilirà il grado di gravità dell'infezione e i miceti che sono all'origine della micosi.

Sarà perciò lo specialista e prescrivere la terapia adeguata, ovvero medicinali antimicotici da assumersi oralmente (in genere bastano tre giorni), e prodotti disinfettanti ad uso topico, da applicare localmente sulle unghie infette. Un rimedio naturale utile è poi il classico pediluvio con acqua e aceto. Una volta che le unghie sino guarite del tutto, si può riprendere la vita normale e anche procedere nuovamente alla solita pedicure, ma attenzione alla recidive! L'igiene sarà dunque scrupolosa, e in luoghi in cui è facile il contagio mai camminare scalzi.

Foto| via Pinterest

  • shares
  • Mail